PERCHE’ E’ NECESSARIO PROTEGGERSI DALL’ELETTROSMOG

electrosmogCon il termine elettrosmog si designa l’inquinamento elettromagnetico da radiazioni non ionizzanti.

Si tratta delle radiazioni prodotte ad esempio da emittenti radiofoniche, cavi elettrici percorsi da correnti alternate di forte intensità (come gli elettrodotti della rete di distribuzione), reti per telefonia cellulare, nonché dagli stessi telefoni cellulari ed apparati wireless utilizzati in ambito soprattutto informatico.

L’esistenza di un rischio rilevante per la salute è però a tutt’oggi controversa, al punto che da alcuni l’intera questione viene considerata il frutto di un allarmismo ingiustificato.

Un effetto accertato delle onde elettromagnetiche cosiddette ad alta frequenza (anche se non ionizzanti) è l’innalzamento della temperatura dei tessuti biologici attraversati, soprattutto quelli più ricchi di acqua. Nel caso dei telefoni cellulari, la potenza irradiata è bassa (solitamente minore di 1 watt) così che il riscaldamento prodotto è dell’ordine di poche frazioni di grado, quasi interamente localizzato nella testa dell’utente, inferiore comunque all’effetto di una esposizione di pari durata alla radiazione solare.

Esistono studi che documentano svariati effetti dei campi elettromagnetici sulla salute umana. Gli effetti delle radiazioni sono più gravi se si accumulano nel tempo, ma esistono delle età più sensibili di altre. I ricercatori dell’Università dello Utah hanno scoperto che il cervello di un bambino di 5 anni assorbe una quantità di radiazioni quattro volte maggiore rispetto al cervello di un adulto, ed il fluido oculare di un bambino di 5 anni assorbe una quantità di radiazioni oltre 10 volte maggiore rispetto all’occhio di un adulto. E’ meglio, quindi, non permettere ai bambini di utilizzare un telefono cellulare, salvo per emergenze.

Si possono seguire alcuni accorgimenti per proteggersi dalle onde elettromagnetiche emesse dai cellulari:

    • Mentre parliamo al telefono non teniamolo completamente attaccato al corpo: la forza di un campo elettromagnetico si riduce di un quarto quando il cellulare è a soli due pollici dal corpo
    • Quando dormiamo non teniamolo sotto il cuscino o sul comodino accanto al letto, lo stesso discorso vale per tutte le apparecchiature elettroniche
    • Quando mettiamo il cellulare in tasca assicuriamoci che la tastiera sia rivolta verso il corpo e la parte posteriore dove c’è la batteria verso l’esterno
    • Quando acquistiamo un cellulare assicuriamoci che abbia il valore SAR (Specific Absorption Rate ovvero la misura della forza del campo elettromagnetico assorbito dal corpo) più basso possibile
    • Evitare di utilizzare il cellulare quando c’è poco “campo” o si viaggia ad alte velocità in quanto ogni tentativo che il dispositivo farà per collegarsi alla rete aumenterà le onde elettromagnetiche a cui siete esposti
    • Se possibile preferire i messaggi di testo alla chiamata

I PRODOTTI LIFEWAVE SCHERMANO DALLE RADIAZIONI
Sono stati effettuati moltissimi test, con i prodotti LifeWave, che hanno dato risultati eccellenti: i dispositivi Y-Age sono in grado di fare da barriera tra noi e i campi elettromagnetici.

Potete provare voi stessi, attraverso il test muscolare.

Effettuate il test su una persona, di cui metterete alla prova la forza del braccio disteso. Subito dopo, ripetete il test facendogli impugnare un telefono cellulare acceso. Noterete un immediato indebolimento. A questo punto provate ad applicare sulla parte posteriore del telefono un dispositivo Glutathione. Fate appoggiare alla persona il cellulare sull’orecchio, come se stesse telefonando; si noterà immediatamente un ripristino della forza muscolare.

Il test può essere effettuato anche con Carnosine, ottenendo pressoché gli stessi risultati. Sembra che i dispositivi Y-Age siano in grado di dare protezione per ben 4 mesi, se applicati al telefono cellulare.

LifeWave ha diffuso sul mercato anche un prodotto specifico per proteggere le persone dalle radiazioni dello smartphone: si chiama MATRIX 2 ed è disponibile per i marchi più diffusi di telefonia cellulare.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.