AGOPUNTURA E LIFEWAVE: DUE TECNICHE A CONFRONTO

acupunctureMolti si domandano quale sia la differenza fra l’agopuntura e l’utilizzo dei dispositivi LifeWave.

Entrambi stimolano il sistema energetico del corpo a guarire. Entrambi utilizzano i punti dell’agopuntura sul corpo per ottenere dei benefici.

Ecco dove sta la differenza: i dispositivi LifeWave sono programmati per compiere specifiche funzioni, come ad esempio aumentare il consumo di grassi in cambio di maggiore energia, oppure chiedere all’organismo di produrre più molecole di Glutatione per disintossicare il corpo ed eliminare i radicali liberi.

L’agopuntura non ha alcun tipo di programmazione specifica, a parte l’utilizzo di determinati punti e lo scopo per cui vengono usati. Con l’agopuntura non è possibile aumentare la resistenza di una persona fino al 40% in pochi minuti. Dall’altra parte, l’agopuntura è in grado di curare una varietà di disturbi contemporaneamente. Ovviamente l’agopuntura prevede che ci sia uno specialista ad applicare gli aghi e richiede al paziente la disponibilità a sottoporsi a regolari sedute settimanali, almeno inizialmente. Ogni seduta ha una durata di circa 1 ora e mezza e subito dopo viene caldamente consigliato di stare a riposo e di evitare qualsiasi sforzo per tutto il resto della giornata.

La cosa interessante dei dispositivi LifeWave è che si ha l’opportunità di provarli per alcune settimane per capire se il corpo risponde correttamente alla stimolazione.

L’utilizzo dei dispositivi è sicuro, può essere intrapreso comodamente a casa propria ed è economico. E’ comunque possibile conciliare le sedute di agopuntura con l’utilizzo dei dispositivi, in modo da ottenere risultati ancora più soddisfacenti, così come suggerito da molti agopuntori che hanno reso i dispositivi LifeWave parte integrante della loro attività.

Allo stesso modo, i dispositivi LifeWave, essendo programmati con frequenze ben precise, sono assolutamente compatibili con la Cromopuntura che si basa sui medesimi principi ma, anziché avere una programmazione prestabilita, sfrutta le varie frequenze del colore per ottenere gli stessi risultati. Insieme, queste due tecniche possono lavorare in magnifica sinergia, con la potenzialità disolvere specifiche problematiche in tempi record.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Altre notizie