A Parigi il primo bar dove fermarsi a meditare

Quando si ha bisogno di un po’ di relax, dopo il lavoro, capita di organizzare un aperitivo con gli amici. E se ci fosse un locale dove a fare da re fosse il benessere? Non un’associazione, una palestra o qualsiasi altro circolo privato. Un vero bar, ma con delle caratteristiche insolite.

A Parigi questa idea è già diventata realtà. Nel 2° arrondissement è stato avviato il primo bar per la meditazione. Un passo ulteriore, dopo i locali a tema – ormai molto diffusi anche nel nostro paese – come, ad esempio, quelli dedicati ai gatti.

Questo bar si trova immerso nel quartiere dell’Opera, zona periferica e ricca di teatri e ristoranti, e sicuramente è già la sua insegna ad attirare l’attenzione.

Come non stupirsi di fronte alle due parole bar e meditazione, unite in un’unica espressione? Si tratta di una vera novità, che non tarderà ad essere imitata anche altrove.

Questo bar, al contrario di quelli classici, non è immerso nel rumore; non è un posto vivace. Del resto, la meditazione è una pratica tranquilla, silenziosa. Spesso persino solitaria. Qui non si tratta di sorseggiare un drink mentre si commenta una partita di calcio o l’ultima puntata della serie tv di tendenza. In questo locale si viene per ricaricarsi e per concentrarsi su di sé.

Il progetto è nato da un’idea di Christine Barois, psichiatra e psicoterapeuta che ha avviato la sua personale pratica di meditazione circa dieci anni fa. Il suo scopo è tuttora quello di portare la meditazione per strada, ovvero toglierla da tutti i circoli chiusi dove è relegata normalmente e offrirla al maggior numero possibile di persone: a chi già la pratica, ma anche a chi non la conosce ancora e che potrebbe, spinto da curiosità, volerla integrare nella sua vita quotidiana.

Immergersi in questo ambiente significa aprire una parentesi nella quotidianità, per vivere nel presente e rallentare, almeno per un po’.

La struttura è disposta su tre livelli. Propone sedute confortevoli e l’opportunità di meditare da soli o in gruppo. Naturalmente, come ogni bar che si rispetti, ha la sua proposta di “bevande” tra cui scegliere. Solo che il menu propone opzioni di benessere e relax. Tra cui: fondamenti di consapevolezza e concentrazione sulla respirazione, per citarne solo un paio.

Cos’ha questo locale di diverso, rispetto a ciò che si può trovare presso una qualsiasi associazione che propone attività per il benessere? Semplice: è aperto tutto il giorno e offre ai parigini la possibilità di ritagliarsi una meditazione tra due appuntamenti di lavoro, ad esempio. Il bar offre, infatti, sessioni da 30 minuti, con o senza istruttore. Le meditazioni guidate sono condotte da esperti nel campo della psicologia, della psichiatria e della psicomotricità e delle neuroscienze. Spesso vengono offerte delle sessioni a tema (emozioni, respirazione, cura) e vi sono anche delle proposte per bambini e adolescenti.

In questo locale c’è davvero spazio per tutti: esperti e principianti. Rappresenta quasi un processo iniziatico per i novizi, che potranno trovare delle sessioni su misura per il proprio livello e le proprie esigenze.

Una particolarità: all’ingresso è rigoroso depositare i propri beni – a cominciare da tablet e smartphone – in uno spogliatoio chiuso. Questo è indispensabile per lasciare davvero alle proprie spalle, almeno per mezz’ora, la realtà esterna.

I costi sono assolutamente alla portata di chiunque e valgono la parentesi di benessere che il bar offre.

Un ottimo modo per decomprimere, rilassarsi, dedicarsi ad un momento di introspezione e poi ripartire, più in forma di prima, verso i propri obiettivi quotidiani.

Per ulteriori approfondimenti, si può consultare il sito web della struttura: www.barameditation.fr

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI 

Articolo di Monica Vadi per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali


Monica Vadi

Monica Vadi

Terapista e docente base in Cromopuntura secondo Peter Mandel, si è diplomata presso l'Internationales Mandel Institut Für Esogetische Medizin. E' abilitata alla lettura della foto D.E.P.T. (Diagnosi Energetica Dei Punti Terminali) e si è specializzata come Holistic Health Coach / metodo Well Aging Quantico. Vive e lavora a Torino dove riceve su appuntamento. Per fissare una consulenza: [email protected] / +39 392 7650931

Altre notizie