Nuove evidenze scientifiche dimostrano il sistema dei meridiani

meridians-system-1Da secoli gli antichi custodi della saggezza e i guaritori appartenenti a diverse tradizioni hanno compreso in maniera profonda il corpo energetico. Le tradizioni mediche di Cina, India, Giappone e Tibet, così come di tanti altri paesi, parlano di canali energetici, o meridiani, lungo i quali scorre l’energia vitale.

Questa forza vitale, o chi, è composta da due tipi di forze opposte, yin e yang, che scorrono lungo una sofisticata rete di percorsi energetici presenti in tutto il corpo. Oltre 2000 anni fa, le antiche culture erano a conoscenza di questi canali di energia, anche se venivano definiti in modo diverso: sen in Thailandia, nadi in India, meridiani in Cina e Giappone e canali in Tibet. In India, dove si sono sviluppati diversi metodi di guarigione orientale, si riteneva che ci fossero ben 72.000 nadi. La malattia, secondo queste tradizioni, è considerata un blocco nel flusso di energia lungo questi canali. Una gamma di tradizioni curative, tra cui l’agopuntura, la digitopressione, il massaggio e lo yoga si fonda sul principio dell’esistenza dei canali di energia noti come meridiani.

Anche se può apparire impossibile immaginare la presenza di una forma di energia nel nostro corpo, essendo fatti di carne e ossa, in origine siamo un campo di energia, incorporato a sua volta in un altro campo di energia universale. I nostri corpi hanno una natura elettromagnetica e la scienza ha già misurato queste frequenze attraverso strumenti avanzati come l’elettrocardiogramma e la risonanza magnetica. Numerosi studi dimostrano che questi percorsi di energia conducono elettricità e che una stimolazione adeguata – attraverso agopuntura, cromopuntura, qigon, tai chi e altri metodi – aumentano la conduttività elettrica degli agopunti. Nonostante questo, la scienza è ancora scettica rispetto all’effettiva esistenza dei meridiani.

Recentemente, però, gli scienziati della Seoul National University hanno confermato l’esistenza dei meridiani, che hanno definito come il nostro sistema vascolare primario, perché sembra che siano essenziali per il nostro sistema cardiovascolare.

In precedenza, lo scienziato nord-coreano Kim Bong-Han aveva affermato di avere visualizzato i meridiani, già nei primi anni ’60. All’epoca, Bong-Han aveva dimostrato già oltre 50 anni fa che esistono delle strutture tubolari fuori e dentro i vasi sanguigni e linfatici, oltre che sulla superficie degli organi e sotto il derma. Egli riteneva che si trattasse dei meridiani tradizionali. Per questo, all’epoca, i meridiani furono chiamati anche condotti o canali Bonghan, dopo la sua ricerca. Ora l’esistenza di questo sistema è stata confermata da ulteriori ricerche.

I ricercatori coreani ritengono oggi che il primario sistema vascolare del nostro organismo non sia altro che la componente fisica del sistema dei meridiani dell’agopuntura. E’ stato anche ipotizzato che questo sistema sia coinvolto nel convogliare il flusso dell’energia e le informazioni trasmesse dai biofotoni (delle onde elettromagnetiche di luce) e dal DNA.

Gli scienziati coreani che studiano la medicina orientale attraverso metodi biofisici, hanno iniettato, attraverso gli agopunti, un colorante speciale che ha colorato i meridiani, mettendoli in evidenza. Questi canali non si sono manifestati laddove non erano previsti. I ricercatori hanno scoperto che questi canali non si limitano alla pelle, ma sono un sistema concreto nel quale fluisce il liquido che si aggrega per dare forma alle cellule staminali.

In precedenza, gli scienziati avevano utilizzato una combinazione di tecniche di risonanza magnetica e TAC per osservare i punti concentrati delle strutture microvascolari che corrispondono in modo chiaro alla mappa degli agopunti creati nei tempi antichi dai guaritori cinesi.

Ci sono 12 coppie di meridiani primari e due meridiani singoli, 6 sono yin e 6 sono yang. I meridiani yang scorrono verso il basso, mentre quelli yin verso l’alto. Ogni meridiano è correlato ad un elemento ed è più attivo in un determinato momento della giornata; inoltre, ciascun meridiano è influenzato da un elemento o da una stagione.

La natura dei meridiani, nella loro struttura elementare e come canali dove fluisce la forza vitale, mostra la complessità e la connessione profonda del nostro corpo a livello cellulare con l’universo circostante. Noi tutti siamo intimamente connessi attraverso gli elementi, le strutture energetiche e il flusso di energia, a tutte le forme di vita, a livello fisico e cellulare. Si pensa che anche il nostro pianeta sia costellato da canali energetici molto simili ai meridiani.

I nostri corpi hanno bisogno di equilibrio. Un flusso equilibrato di energia – né in carenza, né in eccesso – favorisce una buona salute. Questo concetto vale anche nella vita quotidiana.

Restiamo in salute se nel nostro sistema permangono armonia ed equilibrio, in caso contrario c’è il rischio che la malattia insorga. In particolar modo, ciò capita quando vi è un blocco dell’energia all’interno di questi canali. Questa circostanza può provocare dapprima stanchezza e disturbi di varia natura e poi favorire l’insorgere di una problematica.

I sistemi di guarigione che si basano sulla struttura dei meridiani sono numerosi e hanno lo scopo di ristabilire il flusso dell’energia nel corpo. Uno dei più conosciuti e diffusi ormai in tutto il mondo è sicuramente l’agopuntura, dalla quale si è sviluppata poi la cromopuntura che, anziché gli aghi, utilizza la luce come strumento di stimolazione e di riequilibrio. Molto efficace, tra le altre cose, nella risoluzione di dolori acuti e cronici, di squilibri ormonali ed emotivi, la cromopuntura è una tecnica adatta a bambini e adulti, perché non è invasiva ed è totalmente indolore. Qui è possibile avere un’idea sui possibili campi di intervento ed efficacia della cromopuntura.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali

A TORINO