I VEGETARIANI SONO PIU’ INTELLIGENTI DEGLI ONNIVORI?

veg-brain
I vegetariani hanno una probabilità più elevata di avere un’intelligenza e un’empatia migliori rispetto ai consumatori di carne e pesce. Questo è ciò che afferma il risultato di uno studio.

Se è vero che un’alimentazione vegetariana, se non addirittura vegana, sta diventano sempre più popolare nei paesi occidentali, sono ancora tante le persone che nutrono dei dubbi sulla validità di questo stile alimentare.

Tuttavia, alcuni studi condotti da National Child Development Study affermano che le persone più intelligenti hanno una probabilità più elevata di diventare, con il tempo, vegetariani rispetto gli amanti della carne.

I ricercatori hanno utilizzato 11 diversi test cognitivi durante lo studio, scoprendo che i partecipanti vegetariani a 42 anni avevano un quoziente intellettivo molto più elevato rispetto ai partecipanti onnivori, con una differenza di quasi 10 punti. Questo risultato non è stato confermato soltanto dallo studio, ma anche da ulteriori prove che hanno dimostrato la correlazione tra dieta e intelligenza.

La psicologa evolutiva Satoshi Kanazawa ha inoltre analizzato la relazione tra alimentazione vegetariana e intelligenza superiore nel suo studio, dove ha scoperto che le persone dotate di un’elevata capacità intellettiva e di empatia sono più propense a cambiare le loro abitudini personali, e a influenzare il mondo circostante. Le persone intelligenti si adattano più facilmente all’ambiente circostante, fanno delle scelte più consapevoli rispetto al cibo e si liberano più facilmente dai condizionamenti ancestrali.

Il legame tra dieta vegetariane e intelligenza ha diverse sfumature, però. Consumare alimenti vegetali in modo bilanciato può in effetti fornire un maggior numero di proteine rispetto a una dieta onnivora, con dei benefici nutrizionali in grado di fortificare corpo e cervello. Perciò, mantenere una dieta vegetariana può a tutti gli effetti avere dei benefici sulla creatività e sull’intelligenza.

Essere consapevoli di ciò che mangiamo, anziché cedere alle voglie di cibo senza tenere conto di come viene prodotto, del processo di lavorazione che subisce, è importante. Si può anche scegliere di diminuire il consumo di carne, anziché eliminarlo in modo drastico, se il passaggio sembra troppo difficile.

E’ importante informarsi, fare scelte consapevoli in merito alla propria dieta. Per quanto la scienza sostenga con questi studi che i vegetariani sono più intelligenti, non significa che gli altri non possano essere ugualmente consapevoli riguardo le loro abitudini.

La cosa che più conta è fare delle scelte consapevoli, attuare l’alimentazione consapevole e imparare ad essere felici ogni volta che si mangia.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Altre notizie