ZAFFERANO SARACENO: LA SPEZIA PREGIATA DI SEGNI

zafferano-saracenoSegni è una piccola cittadina che fa parte della città metropolitana di Roma Capitale. La sua caratteristica peculiare è quella di essere circondata da mura poligonali, dette mura ciclopiche o pelasgiche: narravano infatti Euripide, Strabone e Pausania che queste fossero opera dei ciclopi. Le mura erano state attribuite ai popoli pelasgi, che avevano eretto mura analoghe, in età preellenica, nelle città di Tirinto, Micene e Argo.

Le mura venivano utilizzate come forma di difesa della parte più alta della città e fungevano da suo contenimento. Oltre alle mura poligonali, Segni è nota anche per la sua Porta Saracena.

Si tratta di una porta imponente, di un monumento maestoso composto da enormi massi. Da questa porta prende il nome lo Zafferano Saraceno che viene coltivato in quell’area.

Lo Zafferano nasce dai Crocus, fiori dai caratteristici petali viola. Narra la leggenda che un tempo Croco, un bellissimo giovane mortale, si fosse innamorato perdutamente della ninfa Smilace. L’amore tra i due era però impossibile e gli Dei dell’Olimpo fecero in modo che i due potessero per sempre vivere vicini: trasformarono Croco nella pianta dello zafferano e Smilace nella salsapariglia. Per questo motivo era usanza, da parte degli antichi Greci, depositare un fiore di zafferano sulle tombe degli amanti spirati per amore.

Affascinati da questa leggenda e stimolati dall’amore per la natura, i due giovani imprenditori Eleonora Ciotti e Alessandro Malcosti hanno scelto un terreno situato nella vallata del borgo medievale di Segni per avviare una coltivazione di zafferano.

Il Crocus sativus è originario dell’Asia minore e fu importato in Spagna dai mercanti arabi, da dove si diffuse poi in tutta Europa. Si racconta che in Italia sia approdato nel XIV secolo grazie ad un monaco abruzzese.

La pianta è costituita da un bulbo circolare che sviluppa foglie e fiori. Da questi ultimi si ricava lo stimma, la parte che viene impollinata. E’ da qui che si ottiene lo zafferano, una volta colti i fiori. La piantagione avviene in Agosto, dopo una corretta preparazione del terreno. I bulbi vengono introdotti ad una profondità di 5-8 cm e, sotto un’attenta cura, fioriscono in Ottobre.

La spezia è definita anche oro rosso ed è una delle più pregiate disponibili in natura. Lo zafferano ha un sapore e un colore inconfondibili. I pistilli del fiore producono diversi oli essenziali, tra cui il safranale che dà allo zafferano il suo sapore unico. Il colore caratteristico giallo oro dello zafferano è invece dovuto alla crocina, un composto carotenoide.

Non si possono ignorare, inoltre, le proprietà medicinali uniche di questa spezia. I diversi composti che lo costituiscono sono infatti noti per le loro proprietà antiossidanti. I componenti attivi dello zafferano lo rendono in molte medicine tradizionali molto efficace nelle applicazioni terapeutiche, in particolar modo come antidepressivo e digestivo. Non solo, perché questa spezia rappresenta un’ottima fonte di minerali come rame, potassio, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco e magnesio. Non mancano le vitamine essenziali, comprese la vitamina A, l’acido folico, la riboflavina, la niacina e la vitamina C.

zafferano-saraceno-1

L’attività di Alessandro ed Eleonora, nel cuore dei monti Lepini, è stata avviata nel 2013. Tutta la lavorazione avviene in maniera rigorosamente manuale. A partire da Novembre 2016 sarà attivata anche la vendita dello Zafferano Saraceno. Tra i prodotti presentati, non soltanto la pregiata spezia in stimmi – proposta in diversi formati e in eleganti confezioni – ma anche la possibilità di gustare il miele allo zafferano (un miele di acacia di produzione artigianale, dove gli stimmi di zafferano rimangono in infusione per almeno 15 giorni), le Saracene (delle caramelle morbide a base di miele e zafferano) e infine, grazie alla collaborazione con un caseificio locale, solo su richiesta, un formaggio di pecora allo zafferano.

Sito web: www.zafferanosaraceno.it
Contatti: [email protected]
Facebook: https://www.facebook.com/Zafferano-Saraceno-910619599052808/?fref=nf

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di Monica Vadi per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Zafferano
Storia, miti e scienza. Salute, bellezza e cucina. Ricette, segreti e sfizi
Cannella e Zafferano
La cucina della via delle spezie
eBook - Peperoncino, Cumino e Zafferano
Le tre spezie prodigiose che fanno dimagrire ed eliminano i radicali liberi

Monica Vadi

Monica Vadi

Terapista e docente base in Cromopuntura secondo Peter Mandel, si è diplomata presso l'Internationales Mandel Institut Für Esogetische Medizin. E' abilitata alla lettura della foto D.E.P.T. (Diagnosi Energetica Dei Punti Terminali) e si è specializzata come Holistic Health Coach / metodo Well Aging Quantico. Vive e lavora a Torino dove riceve su appuntamento. Per fissare una consulenza: [email protected] / +39 392 7650931

Altre notizie