LE INSIDIE NASCOSTE DENTRO AI TUBI DI PATATINE

Cancer-In-A-CanPer comprendere la natura delle chips che si acquistano nel tubo bisogna anzitutto dimenticare l’idea che queste provengano in ogni modo possibile da patate vere.

Le stesse società di produzione ammettono che il contenuto di patate di questo alimento è così basso da non poter essere nemmeno lontanamente definite patatine fritte. A questo punto, se non sono patate, di cosa si tratta?

Il processo inizia con un impasto a base di riso, frumento, mais e fiocchi di patate, che poi vengono premuti per assumere la forma che conosciamo. Questa sostanza pastosa viene tagliata grazie a una macchina che li riduce in fogli ultrasottili. Dopo questo processo, le chips avanzano su un nastro trasportatore fino a quando sono premuti su degli stampi specifici, che danno loro la curva che le rende impilabili una sull’altra. Queste forme passano poi nell’olio bollente, vengono asciugate a secco e spolverate di aromi. In conclusione, vengono inserite dentro ai tubi per poi arrivare nelle bocche innocenti dei consumatori.

A tutti piace il sapore delle patatine fritte. Tuttavia, bisogna ricordare che si tratta di uno degli alimenti trasformati più tossici da mangiare, che derivino da patate vere o meno.

Uno degli ingredienti più pericolosi delle patatine fritte non viene aggiunto intenzionalmente, ma è piuttosto un sottoprodotto della lavorazione. L’acrilamide è una sostanza chimica cancerogena e potenzialmente neurotossica, che si produce quando i cibi ricchi di carboidrati vengono cotti ad alte temperature, quindi grigliati, fritti, arrostiti o tostati. Le peggiori sono proprio le patatine, ma molti alimenti cucinati a temperature oltre i 100°C possono contenere acrilamide. Come regola generale, la sostanza chimica si forma quando l’alimento è abbastanza caldo da produrre una patina marroncina sulla sua superficie. Si può quindi trovare in: patatine, cereali (croste di pane, pane tostato, fette biscottate, cereali tostati e snack) e caffè. Sorprendentemente, i succedanei del caffè, come quello a base di cicoria, contengono spesso una quantità di acrilamide di 2-3 volte superiore rispetto al caffè vero.

Le patate al forno non si salvano, anche se spesso vengono ritenute più salutari. L’acrilamide si forma non soltanto quando un alimento è fritto, ma anche quando viene cotto a temperature elevate nel forno.

Va anche detto che, nonostante l’acrilamide sia la sostanza più conosciuta, non è l’unico composto pericoloso che si produce quando il cibo viene cotto ad alte temperature. Una ricerca che risale al 2007 ha scoperto che esistono più di 800 composti prodotti dal calore, di cui 52 potenzialmente cancerogeni. La ricerca sottolinea anche come il rischio di consumare livelli elevati di queste sostanze si abbassi notevolmente quando si cucina a casa rispetto a quando si scelgono alimenti precotti o di derivazione industriale. Lo stesso studio ha anche dichiarato che anche se è possibile diminuire l’esposizione all’acrilamide, non si può eliminare del tutto.

L’unica maniera sicura per evitare queste tossine nella propria alimentazione è quella di consumare cibi crudi o minimamente lavorati. Una dieta basata sull’80% di cibi crudi è una delle migliori per conservare la salute. Infatti, oltre alla pericolosità delle sostanze che si producono in fase di cottura, non va dimenticato che la cottura e la lavorazione industriale impoveriscono i cibi dai loro nutrienti, diminuendo quindi l’apporto di vitamine e minerali utili benefici.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Crudismo in Pratica
Il videocorso delle preparazioni fondamentali

Manuale di Cucina BioEvolutiva®
Benefici e Tecniche di Crudismo, Igienismo e Fruttarismo – Con 150 ricette e foto e video tutorial

Il Crudo è Servito
I segreti del crudismo per vivere più sani senza rinunciare al piacere del cibo

Altre notizie