QUANDO UN MAL DI TESTA DEVE DESTARE PREOCCUPAZIONE

migraine-typesIl mal di testa è un problema molto comune nella nostra vita quotidiana. Di solito non si tratta di nulla di grave e i fattori scatenanti possono essere, tra gli altri, semplicemente stress, tensione o sinusite. Il problema sorge quando si deve distinguere tra un mal di testa innocuo e uno che può destare qualche preoccupazione. Quest’ultima possibilità è molto rara, ma se si presenta occorre prestarvi un’attenzione immediata.

Mal di testa pulsante
Questo tipo di cefalea può svilupparsi in 60 secondi e provocare un dolore molto forte. Può sopraggiungere dopo un trauma o a causa di altri eventi seri che stanno coinvolgendo il cervello.

Mal di testa da trauma
Se dopo aver subito un trauma cranico si presenta il mal di testa, occorre monitorare la situazione. Il dolore potrebbe indicare una commozione cerebrale e richiedere un intervento medico. Anche un trauma minore alla testa può scaturire in qualche perdita, che causa pressione nel cervello ed è bene tenere sotto osservazione.

Mal di testa al risveglio
Un mal di testa che peggiora la mattina, provocando anche nausea e vomito, non va sottovalutato. Può capitare che nel corso della giornata migliori gradualmente, per poi acuirsi di nuovo con il movimento, la tosse o piegando la testa. Se questo evento si presenta spesso nel corso della settimana, sarà utile approfondire la questione.

Il peggior mal di testa della vita
Nei testi di medicina si trova questa espressione per descrivere il dolore associato ad un’emorragia subaracnoidea, causata dalla rottura di un aneurisma cerebrale. Si prova dolore nella parte superiore della testa da sdraiati, quando si prova a roteare la testa, non si tollera la luce, ci si trova in stato confusionale e si verificano episodi di vomito. Quando si hanno questi sintomi ricorrenti, è il caso di rivolgersi ad uno specialista.

Mal di testa improvviso
Un mal di testa che sopraggiunge improvvisamente senza alcun motivo, dovrebbe richiedere attenzione. Capita che a volta provochi anche intorpidimento ad un lato del corpo, debolezza a livello del viso, braccia e gambe. Insieme possono presentarsi perdita dell’equilibrio, difficoltà a camminare o a parlare, cattiva visione da uno entrambi gli occhi. Anche in questo caso è meglio valutare, se i sintomi permangono, di consultare un esperto.

Mal di testa insolito
Quando capita di avere un’emicrania insolita, meglio fare degli accertamenti. Alcune caratteristiche di un mal di testa insolito includono:

  • cambiamenti repentini di frequenza, localizzazione e gravità
  • dolore che peggiora ogni giorno
  • vista sfuocata e difficoltà di linguaggio
  • dolore che si sviluppa dopo avere sollevato dei pesi, fatto jogging o dopo avere fatto l’amore
  • perdita di memoria associato al mal di testa, difficoltà di movimento delle estremità, confusione e perdita di equilibrio
  • dolore associato a febbre, nausea e vomito non riconducibili ad altre situazioni di salute in atto
  • emicrania che si presenta insieme a difficoltà a respirare
  • dolore accompagnato da una crisi epilettica
  • emicrania che limita la capacità di lavorare o di presenziare a qualche appuntamento

Questi avvertimenti rappresentano delle semplici linee guida e non hanno lo scopo di generare allarmismo, ma semplice attenzione ai sintomi, che sempre ci parlano se impariamo ad ascoltarli.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo e immagine grafica di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.