Come diventare immuni alle persone negative

immuni-negativoLa negatività è un virus. Si diffonde velocemente, come un’infezione.

Stare con una persona negativa per un periodo di tempo ci influenzerà in qualche modo; senza nemmeno accorgercene la nostra mente si ritroverà a cadere in una spirale oscura. Sappiamo bene che nella nostra famiglia, o in ufficio siamo circondati da un enorme numero di portatori di questa malattia mortale. La negatività è la causa principale delle malattie, alcune molto peggiori del cancro.

Ecco perché è molto utile discutere su come difendersi da questo pericolo che colpisce sia la mente che il corpo.

Non bisogna mai dimenticare che il terreno dove prende forma una malattia sono i nostri pensieri. C’è qualcosa che si può prescrivere per liberarci, quindi, da questo virus negativo e potente? Ci sono rimedi casalinghi che si possono utilizzare per sciogliere i brutti pensieri?

Proprio come quando ci sentiamo in salute e felici dopo aver bevuto dell’acqua pura di sorgente, possiamo fare a noi stessi il regalo di bere pensieri positivi che siano in grado di disintossicare l’acqua presente nel nostro corpo. Del resto, noi siamo composti di acqua e materia! I nostri pensieri possono purificare l’acqua e di conseguenza anche il corpo che la contiene!

E’ sorprendente come ci preoccupiamo di bere acqua di qualità. Ricorriamo ai migliori filtri per assicurarci sempre di non consumare acqua contaminata da veleni e sostanze chimiche. Ma non teniamo conto del veleno che noi stessi immettiamo nell’organismo sotto la forma di pensieri. La negatività è peggio di una sostanza chimica, si insinua nel corpo, mette in subbuglio il sistema endocrino e iniziamo quindi a soffrire di qualunque disturbo. La nostra attitudine alla vita è più tossica di qualsiasi altra cosa, quando è negativa. Perché oltre a inalare aria inquinata, sommiamo altre tossine che rendono torbida l’acqua presente nel nostro corpo.

Con il pensiero positivo, invece, l’acqua si purifica e ci permette di tornare in salute, sia fisicamente che mentalmente. Questo processo di purificazione può essere molto difficile: molte persone sono circondate e letteralmente bombardate da un ambiente negativo, sia a casa che al lavoro. Ma per diventare immuni a tutto questo, non bisogna cambiare quello che c’è fuori da noi, ma piuttosto concentrarci sull’ambiente interno. Questo ci permetterà di costruirci una sorta di scudo protettivo.

La negatività, è risaputo, è distruttiva. E’ capace di disintegrare la nostra naturale tendenza a rimanere fermi nel raggiungimento dei nostri obiettivi. Risucchia la nostra energia da dentro, la nostra autostima e la fiducia in noi stessi viene minata profondamente da questo vortice negativo. Sottrae le nostre qualità e il potenziale divino che c’è in noi.

Lo scopo deve essere quello di diventare responsabili dei nostri pensieri, non di quelli degli altri e lasciarli fluire, senza soccombere al peso dei pensieri che arrivano dal subconscio. Bisogna lavorare in maniera da innalzare la qualità dei pensieri e quindi della mente stessa. I nostri pensieri possono rappresentare il paradiso o l’inferno, ma dipende esclusivamente da noi che li creiamo. Occorre intensificare la convinzione che noi da soli possiamo cambiare la qualità dei nostri pensieri; realizzare profondamente che ogni pensiero crea la materia, in base a quella che è la sua natura. La meditazione può essere sicuramente di grande aiuto nel perseguire questo scopo.

Bisogna identificare l’area che innesca la negatività. Riconoscere le persone che ci spingono dentro al vortice oscuro. Da adesso in poi cercare di evocare la nostra energia positiva. Pensare sempre bene anche delle persone negative e cercare di essere più consapevoli e all’erta ogni volta che affrontiamo una situazione che può stimolare degli impulsi cattivi. E’ come se gradualmente si dovessero illuminare quelle aree che si trovano adesso al buio.

L’intero processo consiste nel risveglio di quella parte della mente che si autogestisce e, purtroppo, nessuna università può insegnare a farlo. Quanto più si diventa consapevoli dei propri punti di forza – e allo stesso tempo delle debolezze – tanto è più facile diventare più forti e lavorare in maniera più lucida per trasformare anche i punti più deboli in qualcosa di positivo per il nostro carattere.

L’intero Universo continuamente ci supporta e aiuta, se noi glielo permettiamo, se siamo consapevoli, pronti a riconoscere i segni che ci consentono di affrontare le situazioni che capitano in maniera lucida.

Dopo aver lavorato tutto il giorno, quindi, e siamo pronti ad andare a dormire, sediamoci sul letto, rilassiamo il corpo e la mente e concentriamoci sulla respirazione. Si sentirà subito un senso di calma discendere sul nostro essere: è questo il momento migliore per immettere nel nostro subconscio affermazioni positive su quanto bella potrebbe essere la nostra vita, se le consentissimo di mostrarsi in tutto il suo splendore. Quando la mente è calma e la mente è rilassata, si apre il portale dell’intelligenza universale e tutto ciò che affermiamo raggiunge le regioni più sottili del nostro essere. E’ qua che si parte verso il proprio personale viaggio verso la libertà.

Se lavoriamo in maniera lucida e consapevole sui nostri pensieri e ci assicuriamo che essi non galleggino in uno stagno, ma che fluiscano in un torrente cristallino, allora si può essere certi che questi andranno di pari passo con le leggi universali. I pensieri positivi purificheranno mente, corpo e spirito. E ci permetteranno di iniziare la nostra guarigione interiore, che ci renderà immuni anche al virus delle negatività esterne.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it