Come alleviare in modo rapido e naturale un’ustione solare

Con il passare degli anni, il modo in cui la propria pelle reagisce al sole diventa piuttosto familiare.

Quindi si diventa ben consapevoli di quando arriva il momento di mettersi al riparo, prima che l’abbronzatura si trasformi in una scottatura e di quante ore si possa stare senza protezione solare. Una volta che si impara ad ascoltare il proprio corpo e a rispettarlo, scottarsi diventa pressoché impossibile.

Allo stesso modo, si impara, negli anni, ad aumentare le difese contro le scottature seguendo una dieta sana, a basso contenuto di grassi polinsaturi e grassi saturi e, piuttosto, ricca di antiossidanti protettivi. Questo è un modo per proteggersi dall’interno, oltre a ricorrere alle protezioni naturali come l’olio di cocco e molte altre, da usare ogni giorno e non solo quando ci si sta per esporre al sole.

Eppure, nonostante questo, una scottatura può anche sopraggiungere, in maniera silente e insidiosa. Basta passare un po’ troppo tempo al sole, magari perché ci si addormenta sulla sdraio, per ritrovarsi cucinati.

Quando la scottatura non è troppo grave, quindi non è caratterizzata da vesciche, ma di tipo medio, tipica di quelle sovraesposizioni accidentali ai raggi UV, c’è un ottimo rimedio per alleviare il dolore nell’arco di una sola notte. Quando la pelle punge, questi ingredienti daranno un enorme senso di sollievo in pochi minuti e il giorno dopo, la pelle non sarà nemmeno più così arrossata.

Serviranno delle salviette di cotone morbido dell’aceto di mele e dell’olio di cocco bio.

In primo luogo è utile bagnare il panno con dell’acqua fredda e poi spruzzarvi sopra l’aceto di mele. Bisogna poi tamponare il panno sulla scottatura, con delicatezza. Immediatamente si percepisce un enorme sollievo dal bruciore. Dopo pochi minuti, la pelle sarà asciutta. Ora basterà frizionare delicatamente l’olio di cocco sulla zona colpita dall’ustione del sole.

Il giorno successivo, la pelle dovrebbe essere pressoché guarita. Sarà però utile continuare ad utilizzare l’olio di cocco per qualche giorno, per promuovere la guarigione totale e stimolare il ricambio della pelle, che sarà inevitabile. Dopo una scottatura, infatti, è utile esfoliare e lubrificare e l’olio di cocco è davvero un ottimo alleato.

Se durante le vacanze ci si trova più croccanti del solito, perciò, ricorrere a questo rimedio naturale può rappresentare un vero sollievo e un ottimo nutrimento per la pelle danneggiata.

Prima però di arrivare a queste conseguenze, è possibile prevenire l’ustione con qualche ulteriore protezione naturale e ricorrendo anche all’applicazione, magari in zone discrete, dei dispositivi LifeWave, che rappresentano un grande aiuto anche nei casi di insolazione.

E’ sempre bene ricordare, in ogni caso, che la migliore strategia rimane quella di godere del sole nelle ore meno calde e senza mai esagerare. Una pelle dorata è sicuramente affascinante, ma mai quanto una pelle e un corpo sani!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Altre notizie