100 buone ragioni per evitare di consumare lo zucchero

sugarSiamo drogati di zucchero? Considerato che negli ultimi 50 anni il suo consumo è triplicato, la risposta è sì.

Lo zucchero rappresenta oggi 1/5 del nostro apporto calorico e spesso lo assumiamo senza nemmeno rendercene conto, attraverso bibite, succhi di frutta e dolci. Dei cambiamenti neurochimici che si verificano nel cervello dopo aver assunto lo zucchero ci siamo già ampiamente occupati in passato, specialmente della crisi di astinenza che sopraggiunge quando si viene deprivati della dose giornaliera di zucchero. Questo comporta una fase depressiva e quindi irritabilità.

Lo zucchero, inoltre, una volta digerito, si trasforma in glucosio ed è del biologo tedesco Warburg la scoperta – per cui è stato insignito del Premio Nobel per la medicina – che il metabolismo dei tumori maligni dipenderebbe proprio dal consumo di glucosio. Va ricordato che oltre allo zucchero di per sé, anche ingerire farine raffinate (pasta, pane, biscotti e grissini bianchi) causa un aumento del tasso di glucosio nel sangue, con conseguenze serie sulla salute.

Nel libro “Suicide By Sugar” la dottoressa Nancy Appleton ha riportato tutte le ragioni per smettere immediatamente di assumere zucchero. Qui di seguito, ne estraiamo 100. Saranno sufficienti a persuaderci della sua nocività per il nostro organismo?

Lo zucchero

  1. Deprime il sistema immunitario
  2. Sconvolge il rapporto di minerali nel corpo
  3. Causa iperattività, ansia, difficoltà di concentrazione e irritabilità nei bambini
  4. Produce un aumento significativo dei trigliceridi
  5. Contribuisce alla riduzione della difesa contro le infezioni batteriche
  6. Provoca una perdita di elasticità e funzionalità dei tessuti
  7. Riduce le lipoproteine ad alta densità
  8. Porta a una carenza di cromo
  9. Aumenta il rischio di cancro alle ovaie
  10. Può aumentare i livelli di glucosio a digiuno
  11. Porta a carenza di rame
  12. Interferisce con l’assorbimento di calcio e magnesio
  13. Rende gli occhi più vulnerabili alla degenerazione maculare legata all’età
  14. Aumenta i livelli di neuro-trasmettitori come dopamina, serotonina e noradrenalina
  15. Può causare ipoglicemia
  16. Può inacidire l’apparato digerente
  17. Può causare un rapido aumento dei livelli di adrenalina nei bambini
  18. E’ male assorbito dai pazienti con malattie funzionali dell’intestino
  19. Causa invecchiamento precoce
  20. Può portare all’alcolismo
  21. Porta alla carie
  22. Contribuisce all’obesità
  23. Se consumato in grande quantità aumenta il rischio di malattia di Crohn e di sviluppare colite ulcerosa
  24. Causa Artrite
  25. Può causare asma
  26. Contribuisce alla crescita della Candida Albicans, un’infezione da lieviti
  27. Può causare calcoli biliari
  28. Può portare a malattie cardiache
  29. Può causare appendicite
  30. Può portare a emorroidi
  31. Può provocare le vene varicose
  32. Eleva il glucosio e la risposta insulinica negli utenti che assumono contraccettivi orali
  33. Causa malattia parodontale
  34. Contribuisce all’osteoporosi
  35. Causa acidità della saliva
  36. Porta a una diminuzione della sensibilità all’insulina
  37. Abbassa la quantità di vitamina E nel sangue
  38. Diminuisce la produzione dell’ormone della crescita
  39. Aumenta il colesterolo
  40. Può aumentare la pressione sanguigna sistolica
  41. Interferisce con l’assorbimento delle proteine
  42. Provoca allergie alimentari
  43. Contribuisce al diabete
  44. Causa tossiemia durante la gravidanza
  45. Causa eczema nei bambini
  46. Porta a malattie cardiovascolari
  47. Mette in pericolo la struttura del DNA
  48. Può cambiare la struttura delle proteine
  49. Influenza l’età della nostra pelle, modificando la struttura del collagene
  50. Causa la cataratta
  51. Causa enfisema
  52. Causa aterosclerosi
  53. Promuove l’aumento delle lipoproteine a bassa densità
  54. Può compromettere l’omeostasi fisiologica di molti sistemi del corpo
  55. Abbassa la funzionalità degli enzimi
  56. Aumenta il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson
  57. Aumenta la dimensione del fegato, causando la rottura delle cellule epatiche
  58. Aumenta il grasso nel fegato
  59. Aumenta la dimensione del rene e ne provoca cambiamenti patologici
  60. Può danneggiare il pancreas
  61. Può aumentare la ritenzione di liquidi nel corpo
  62. E’ nemico dell’intestino
  63. Causa la miopia
  64. Può compromettere il rivestimento dei capillari
  65. Rende i tendini più fragili
  66. Causa emicrania
  67. Aumenta il rischio di cancro al pancreas nelle donne
  68. Influenza negativamente i voti a scuola e provoca disturbi nell’apprendimento dei bambini
  69. Causa depressione
  70. Aumenta il rischio di sviluppare cancro gastrico
  71. Causa dispepsia
  72. Aumenta il rischio di gotta
  73. Contribuisce al morbo di Alzheimer
  74. Causa adesività delle piastrine
  75. Causa squilibrio ormonale
  76. Porta alla formazione di calcoli renali
  77. Provoca l’aumento dei radicali liberi e dello stress ossidativo
  78. Aumenta il rischio di cancro alle vie biliari
  79. In gravidanza può causare l’aborto o nascita prematura se consumato in abbondanza
  80. Rallenta la digestione
  81. Aumenta la concentrazione di acidi biliari nelle feci ed enzimi batterici nel colon. Questo può portare la bile a produrre dei composti modificati che causano cancro al colon
  82. Aumenta i livelli di estradiolo – un estrogeno naturale – negli uomini
  83. Rappresenta un fattore di rischio di cancro alla cistifellea
  84. Crea dipendenza
  85. Può avere effetto inebriante, come l’alcol
  86. Se assorbito rapidamente promuove l’assunzione eccessiva di cibo nei soggetti obesi
  87. Rallenta la funzionalità delle ghiandole surrenali
  88. Può causare crisi epilettiche
  89. Provoca l’aumento della pressione nelle persone obese
  90. Induce la morte delle cellule
  91. Aumenta il rischio di cancro alla prostata
  92. Disidrata i neonati
  93. Aumenta il rischio di schizofrenia
  94. Aumenta il rischio di sviluppare cancro al seno
  95. Induce la ritenzione di acqua e sale
  96. Contribuisce alla perdita di memoria lieve
  97. Provoca stitichezza
  98. Può portare alla sindrome metabolica
  99. Peggiora la libido
  100. Aumenta il rischio di contrarre il cancro alla vescica

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Photo by nadmental

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it


Altre notizie