8 CONSIGLI PER MIGLIORARE LA SALUTE DEL BAMBINO

childrenxOgni volta che il nostro bambino si ammala non è facile affrontare la situazione. Questo vale anche quando il piccolo soffre di qualche disturbo o semplicemente quando non dorme bene.

Ci sono però fortunatamente alcuni accorgimenti, abbastanza inaspettati, che permettono di rafforzare la salute del bambino.

  1. AGGIUNGERE SALE NELL’ACQUA DEL BAGNETTO
    A causa dell’impoverimento dei livelli del suolo e dell’acqua, molte persone – compresi i più piccoli – soffrono di carenza di magnesio. E’ molto probabile che il bambino che segue una dieta sana non richieda la necessità di un’integrazione, ma aggiungere una manciata di sali di Epsom, oppure uno o due cucchiai di Sale Marino Integrale,o di Sale Rosa dell’Himalaya (da acquistare rigorosamente nei negozi specializzati in prodotti biologici) è un’ottima strategia per aumentare leggermente i livelli di magnesio, favorire il rilassamento e anche un sonno migliore. Questi tipi di sale sono molto ricchi di minerali traccia e sono utili anche per la pulizia della pelle.Questo consiglio vale specialmente per i bambini affetti da allergie, eczema o asma, che possono beneficiare in maniera particolare di questa piccola integrazione supplementare.
  2. EVITARE DI ESPORRE IL BAMBINO ALLA LUCE ARTIFICIALE
    L’esposizione alla luce artificiale è stata collegata a diversi problemi di salute. Questa ostacola la normale produzione di melatonina e interrompe di conseguenza il ciclo del sonno. Il periodo di riposo notturno è vitale per la riparazione dei tessuti e la crescita delle cellule; interrompere il delicato ciclo ormonale durante il sonno può causare problemi a lungo termine.E’ stato dimostrato che perdere una sola notte di sonno può portare una persona sana ad avere gli stessi livelli di insulina di un individuo a rischio di diabete. La perdita del sonno interferisce con il normale funzionamento della ghiandola pituitaria e con il ciclo della leptina, cose che possono avere delle enormi conseguenze sulla crescita del bambino.

    Se è vero che la carenza di sonno e la luce artificiale non sono le sole cause di malattie e obesità infantili, è vero anche che non sono di alcun aiuto.

    E’ quindi consigliabile rimuovere le luci notturne o tutti quei dispositivi che irradiano luce blu, verde o rossa di notte (come gli orologi digitali); utilizzare delle tende oscuranti, per evitare che la luce esterna penetri nella stanza se si abita in città e usare tende trasparenti che facciano entrare la luce naturale della luna e del sole che sorge per chi vive in campagna. La regola dovrebbe inoltre essere niente tv o computer dopo cena, così che i cicli ormonali naturali non vengano interrotti.

  3. FAR GIOCARE IL BAMBINO A PIEDI NUDI … ANCHE NEL FANGO
    In un’epoca come la nostra, in cui abbiamo ogni mezzo per mantenere i piedi dei nostri figli puliti e protetti da “sicure” suole di gomma, è difficile pensare che questi metodi non agiscono nell’interesse dei ragazzi.Invece, occorre sapere che nella polvere e nella terra ci sono dei composti naturali che possono aumentare i livelli di serotonina, cosa che contribuirà ad un sonno più sano. Inoltre, interagendo con queste sostanze, i bambini sono naturalmente esposti ad una serie di batteri ed agenti patogeni naturali, che in effetti aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Ci sono anche diverse prove secondo cui giocare all’aperto a piedi nudi può prevenire nei bimbi lo sviluppo di allergia e asma. In secondo luogo, si stimola la produzione naturale di ferro e di zinco, persino prima dello svezzamento.

    E’ anche risaputo, ormai, che il contatto dei piedi nudi con la terra, con l’erba o la sabbia aiuta a ridurre la carica troppo positiva che gli elettroni del nostro corpo si ritrovano ad avere quando stiamo troppo in casa, esposti ai campi elettromagnetici e ad altre forme di energia elettrica. Gli elettroni con carica negativa della Terra aiutano a bilanciare questo fenomeno e migliorano anche il sonno!

  4. FAR GIOCARE IL BAMBINO AL SOLE
    Un’informazione distorta e interessi commerciali hanno portato a proteggere troppo i nostri bambini dal sole, cospargendoli con una protezione solare che fa anche qualche danno. Le creme solari bloccano la capacità dell’organismo di produrre vitamina D, fondamentale per centinaia di funzioni vitali, tra cui la prevenzione dal cancro.La maggior parte dei filtri solari contiene delle sostanze chimiche tossiche, che possono essere più pericolose di un’esposizione moderata al sole. Purtroppo, sono sempre più numerose le prove che dimostrano come usare creme solari ogni volta che andiamo fuori, stia portando all’aumento dell’incidenza del tumore alla pelle, specialmente il melanoma. Su base annua, l’aumento è del 4,2 %, un dato che fa riflettere se si considera che passiamo sempre meno tempo all’aperto e che lo facciamo sempre indossando la protezione solare.

    Inoltre, i bambini hanno un bisogno particolare di vitamina D, importantissima per la loro funzionalità immunitaria, per un adeguato sviluppo ormonale e una corretta crescita dei muscoli e delle ossa. Persino una crema solare a bassa protezione può bloccare la capacità naturale del corpo di produrre vitamina D e spesso espone il bambino ad una serie di sostanze chimiche. L’ideale è quindi far consumare al bimbo una dieta sana che non lo predisponga ad infiammazione e scottature. Ogni volta che si passa del tempo sotto il sole più lungo rispetto a quello tollerato, sarà sufficiente ricorrere ad un cappello, coprire il corpo con degli indumenti leggeri di cotone bianco oppure usare una crema solare fatta in casa.

  5. PREPARARE ZUPPE E BRODI FATTI IN CASA
    Piatti quasi scomparsi dalla dieta moderna, le zuppe fatte in casa sono fondamentali per la salute del bambino. Non a caso, se ne consiglia l’uso specialmente quando si è malati: il brodo fatto in casa contiene tonnellate di minerali in una forma facilmente assimilabile e sono ottimi per rafforzare il sistema immunitario, per la pelle, la crescita delle ossa e dei muscoli. Il brodo vero – non quello fatto con il dado o già pronto nelle confezioni di cartone) è anche molto semplice ed economico da preparare. Il brodo si può consumare da solo in forma liquida, oppure può essere un’ottima base per zuppe, stufati o altri alimenti.
  6. EQUILIBRARE LA FLORA INTESTINALE DEL BAMBINO
    I bambini nascono con un intestino sterile e acquisiscono alcuni batteri intestinali benefici dalla mamma, durante il parto. Questo processo permette loro di iniziare la coltura di miliardi di batteri intestinali che poi andranno a comporre il microsistema del loro intestino.Purtroppo, il taglio cesareo (o il parto naturale, da una mamma con un livello inferiore di batteri intestinali, rispetto a quelli ottimali), l’assunzione di antibiotici durante l’infanzia e una cattiva alimentazione durante i primi anni possono portare svantaggi al bambino. Per questa ragione è utile ricorrere a dei probiotici su base regolare.
  7. SMETTERE DI RIVERSARE SOSTANZE CHIMICHE SUL BAMBINO
    Le sostanze chimiche presenti anche nei prodotti per l’infanzia possono causare il cancro. Ma il problema è molto più ampio e va oltre l’uso di lozioni. Molti prodotti di uso quotidiano, come creme solari, shampoo, bagnoschiuma e dentifricio contengono sostanze chimiche nocive, che si possono facilmente evitare ricorrendo alle alternative naturali.
  8. FARE MUOVERE IL BAMBINO
    I bimbi hanno una naturale tendenza a muoversi e fare attività fisica. Talvolta siamo noi adulti a bloccare questa propensione naturale, facendo loro praticare uno sport di gruppo troppo presto. La maggior parte dei bambini ama correre, arrampicarsi, sollevare oggetti pesanti. Per questo motivo, non serve che pratichino sport o si allenino per fare il giusto movimento che stimoli lo sviluppo naturale dei muscoli. Sarebbe sempre bene permettere loro l’accesso ad alberi, corde per saltare e tutto ciò che la natura mette a disposizione in sicurezza, per sviluppare il loro tono muscolare.

Molti di questi consigli sembreranno sicuramente fuori dal mondo, nell’epoca odierna. Eppure, basterà provarli per un po’ per constatare quanto siano in grado di contribuire alla buona salute dei più piccoli!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Altre notizie