PREPARARE DI DOMENICA L’INSALATA PER TUTTA LA SETTIMANA

salad-storageMangiare un’insalata ogni giorno, specialmente in estate, è un ottimo modo per mantenere delle sane abitudini alimentari. Per chi lavora fuori casa, può anche questa diventare una scelta dispendiosa in pausa pranzo. L’alternativa può essere portarla da casa, ma non sempre si ha il tempo ogni mattina di tagliare e pulire tutte le verdure. Premesso che sarebbe sempre meglio consumare frutta e verdura fresca per ottenere i migliori benefici nutrizionali, c’è però un modo per preparare in una volta sola tutte le insalate necessarie all’intera settimana lavorativa, conservandole senza rischi. Ci si attiva la domenica, per poter godere di un pasto sano e dal sapore fresco di lunedì, così come di venerdì.

Quella che segue è solo una guida generale, che lascia spazio alla creatività. Pur preparando tutte le cinque insalate in una sola volta, si possono diversificare sia gli ingredienti che i condimenti. Questo metodo è ottimo per risparmiare sia tempo che denaro, oltre che per avere la garanzia di consumare una porzione di verdura ogni giorno.

I CONTENITORI
Il posto in cui lavoriamo e il mezzo che usiamo per raggiungerlo determinano qual è il contenitore migliore per noi. I contenitori di plastica senza BPA, muniti di coperchio, sono i più popolari perché sono leggeri e robusti; questo li rende ideali per il trasporto quando si va a lavorare in bicicletta o a piedi. Inoltre si adattano alla perfezione alle piccole borse frigo, essenziali qualora l’ufficio non sia dotato di un frigorifero, oppure quando si è in viaggio per lavoro.

Si possono però anche usare dei vasi di vetro, che sono ottimi per chi non ama la plastica. Sono ovviamente più fragili e pesanti, perciò sono comodi per chi va a lavorare in auto, in autobus e in treno e non ha molta strada da fare a piedi. Bisogna però fare attenzione a mantenerli sempre in posizione verticale.

Entrambe le tipologie di contenitori sono abbastanza economici, si possono lavare in lavastoviglie e sono riutilizzabili. Questo consente di diminuire la produzione di rifiuti.

COME PREPARARE I CONTENITORI DI PLASTICA
Se la preferenza ricade su questo genere di contenitori, sarà bene scegliere quelli piatti e a forma rettangolare. In questo modo, si potranno impilare in frigorifero e allo stesso tempo le verdure avranno più spazio, evitando di essere schiacciate.

  1. Iniziare con l’insalata verde. Che si utilizzi insalata acquistata o del proprio orto, bisogna lavarla per bene e assicurarsi che sia bene asciutta prima di metterla nel contenitore, tagliata a piacere. Riempire il contenitore di circa ¾.
  2. Aggiungere le verdure, i legumi e la frutta. Si può optare per carote, cetrioli, pomodori (meglio scegliere i pomodorini ed evitare di tagliarli), peperoni, broccoli, ceci, fagioli, mais, piselli, oppure frutta come uva o mirtilli. Asciugare ogni ingrediente con un tovagliolo di carta permetterà di mantenerlo integro più a lungo.
  3. Aggiungere le proteine. Ingredienti proteici come tofu marinato, pollo grigliato, uova sode, alcuni tipi di formaggio, cereali integrali come quinoa o riso, vanno aggiunti sopra alle prime tre insalate, in maniera da avere pronte quella di lunedì, martedì e mercoledì. Sulle restanti due, gli ingredienti proteici andranno aggiunti il mercoledì sera. La stessa regola vale per avocado, noci, semi o frutti molto umidi come le fragole affettate.
  4. Il condimento andrà aggiunto soltanto poco prima di consumare la porzione giornaliera.

COME PREPARARE I CONTENITORI DI VETRO
Optare per i vasi dotati di coperchi a bocca larga, in modo da poter mangiare l’insalata direttamente da lì. E’ importante ricordare che questo contenitore va scelto solo se si possono mantenere sempre i vasi in posizione verticale.

  1. Iniziare con il condimento. Visto che il vaso rimarrà in posizione verticale, il condimento resterà separato dalle verdure. Questo consiglio è valido se risulta scomodo trasportare il condimento a parte.
  2. Aggiungere le verdure. Meglio iniziare con le verdure più dure, come carote, ravanelli, cipolle e ceci, che si insaporiranno con il condimento sul fondo. Poi si possono aggiungere peperoni e pomodorini.
  3. Introdurre l’insalata verde. Questa dovrebbe occupare almeno la metà del vaso. Bisogna sempre assicurarsi che sia asciutta per bene!
  4. Concludere con le proteine. Introdurre il tofu saltato, il tempeh marinato, il pollo alla griglia, il formaggio a cubetti nella parte superiore. Solo alla fine, se lo si desidera, aggiungere anche avocado, noci, semi e frutta.
  5. Poco prima di mangiare, basterà agitare il contenitore per distribuire il condimento, oppure versare tutto in un’altra ciotola e mescolare con la forchetta.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Photo by Jenny Sugar

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Altre notizie