I MIGLIORI ALIMENTI ESTIVI PER CONTRASTARE L’AFA

watermelon-summerIn Medicina Tradizionale Cinese, per yin e yang si intendono quegli elementi opposti – o forze della natura – che una volta equilibrate promuovono l’armonia. Il Qi è un’energia universale di cui sia yin che yang sono una manifestazione, ciascuno con le proprie caratteristiche.

Dove lo yin si manifesta freddo, umido, raffreddante e scuro, lo yang si manifesta caldo, secco, riscaldante e luminoso. I mesi estivi, con le loro alte temperature e il sole splendente è decisamente yang.

In modo particolare, la MTC descrive l’estate come la stagione del fuoco, simbolo yang. Al fine di mantenere l’armonia, è importante bilanciare le forti energie yang con quelle yin e questo è possibile farlo attraverso la dieta.

L’estate è il momento perfetto per focalizzare sugli alimenti yin, utili per il raffreddamento naturale. Quando si mangiano cibi yin in estate, si evita la condizione di surriscaldamento legata ad un abbondanza di yang, che può provocare nausea, affaticamento e sensazioni di disagio.

I migliori alimenti yin da mangiare in estate
Gli alimenti raffreddanti tendono ad essere quelli di stagione, la cui presenza è abbondante nei mesi estivi. La maggior parte dei vegetali, tra cui frutta e verdura, vanno bene, anche se alcuni sono meglio di altri. Per dare al corpo una pausa rinfrescante in estate, ecco su cosa concentrare la propria dieta.

  1. Germogli
    I germogli sono piccoli, ma molto nutrienti, perché sono ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti ed enzimi che aiutano a proteggere contro i danni dei radicali liberi. Sono un alimento raffreddante, ottimo per essere aggiunto alle insalate o ai frullati.
  2. Anguria
    L’anguria è composta dal 90% di acqua. Questo significa che consumarla in una giornata molto calda è di aiuto per trovare refrigerio e idratarsi. L’anguria è anche un’ottima fonte di licopene, la cui attività antiossidante è stata provata più volte. L’anguria contiene anche la citrullina, convertita dall’organismo in L-arginina, precursore dell’ossido di azoto. Quest’ultimo favorisce il flusso sanguigno e riduce la pressione alta. Inoltre, nell’anguria ci sono moltissime sostanze antinfiammatorie, che bloccano il dolore e l’infiammazione. Povera di calorie, contiene una varietà impressionante di altri nutrienti importanti, come vitamina B6, potassio, vitamina A, magnesio e vitamina C. Ottimo anche il melone.
  3. Cetrioli
    Anche i cetrioli sono costituiti per oltre il 95% di acqua, caratteristica che li rende ideali per idratarsi. Inoltre i cetrioli aiutano la risposta all’infiammazione, “raffreddando” il corpo. Sono ricchi di antiossidanti, tra cui vitamina C e beta-carotene e flavonoidi. I cetrioli contengono anche diverse vitamine del gruppo B, note per contrastare ansia e stress.
  4. Pomodori
    Anche i pomodori sono raffreddanti e può essere vantaggioso includerli nella dieta estiva. Hanno il vantaggio di essere ricchi di flavonoidi e sostanze fitochimiche con proprietà anti-cancerogene. Rappresentano inoltre un’ottima fonte di luteina, zeaxantina e vitamina C, come di vitamina A, E, B, potassio, magnesio e fosforo.
  5. Rabarbaro
    Il rabarbaro è ricco di fibre e per questa ragione viene da sempre usato in MTC per calmare i disturbi dello stomaco e la costipazione. Una porzione di rabarbaro fornisce alti livelli di vitamina K, vitamina C, vitamina A, calcio, acido folico, riboflavina, niacina, vitamine del gruppo B e acido pantotenico. E’ ricco anche di minerali importanti, come manganese, ferro, potassio e fosforo. E’ importante ricordare che del rabarbaro si mangiano soltanto i gambi, perché le foglie sono dannose per la salute.
  6. Foglie di Tarassaco
    Le foglie di tarassaco contengono vitamina A, C e K, oltre che calcio, ferro, manganese e potassio. Esse hanno anche proprietà antiossidanti e contengono dei composti cristallini amari con delle importanti proprietà terapeutiche. Si possono utilizzare in insalate, zuppe, succhi e si possono cucinare come gli spinaci.
  7. Agrumi
    Arance, pompelmi, limoni e lime sono tutti alimenti benefici per la dieta estiva. Sono ricchi di fibre e vitamina C e contengono antiossidanti aggiuntivi, i flavonoidi, che svolgono un ruolo importante nella prevenzione di diversi disturbi. Si possono aggiungere a succhi e frullati, come condimento delle insalate, si possono spremere sulle verdure, oltre che sbucciare e mangiare, seppur con moderazione.
  8. Banane
    Le banane sono ricche di dopamina, sostanza che migliora lo stato d’animo. Sono ricche di vitamine del gruppo B, compresa la B6, utili per il sistema nervoso. Inoltre contengono magnesio, altro nutriente associato ad un umore positivo. Grazie alla presenza di frutto-olisaccaridi, migliorano la capacità di assorbire il calcio. Riducono altresì il gonfiore e proteggono contro il diabete di tipo 2, oltre che fungere da supporto nella perdita di peso.
  9. Crescione
    Un altro ortaggio fondamentale per i suoi effetti raffreddanti è il crescione, ottimo per una giornata estiva. E’ molto nutriente, persino più dei germogli. E’ ricco di potassio, fibre, calcio, ferro, tiamina, riboflavina, niacina, acido folico, zinco e vitamine A, B6, B12, C, D, E e K. Il crescione è un parente stretto della rucola, si può consumare in insalata o al vapore. Ha un tale potere curativo che si narra che Ippocrate avesse individuato in una zona accanto ad un corso d’acqua l’area per allestire un ospedale a Kos. In questo modo (il crescione cresce in acqua) i pazienti avrebbero potuto coglierlo direttamente. I soldati greci, inoltre, lo consumavano come tonico prima di affrontare una battaglia.

Ci sono molti altri alimenti estivi ottimi per l’effetto raffreddante, anche se non sono qui elencati. Essi comprendono: spinaci, lattuga, cavolo, sedano, menta, asparagi e coriandolo.

Per consumare frutta e verdura e ottenere dei benefici in termini di salute, è oltremodo importante fare le corrette combinazioni. Quelle sbagliate sono uno dei fattori principali che causano gas, flatulenza, bruciore e disturbi allo stomaco. Una cattiva digestione può anche contribuire alla malnutrizione, anche quando si pensa di mangiare correttamente. Ad esempio, il melone va mangiato da solo, a stomaco vuoto. Mai combinarlo con il prosciutto o lo yogurt!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Photo by BeverlyLR

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.