IMPARA COME RIUTILIZZARE LE BUSTINE DI TE’ USATE

tea-bagIl tè è secondo solo all’acqua nella classifica delle bevande più consumate al mondo. E’ possibile trovarlo nell’80% delle case ed è molto versatile, poiché si può bere caldo, freddo, ghiacciato, liscio o con ingredienti aggiuntivi, in ogni occasione e luogo. Questo significa che, una volta usate, le bustine del tè si aggiungono alle tonnellate di rifiuti. Si tratta di uno spreco immenso! Infatti, non tutti sanno che le bustine del tè si possono riutilizzare in moltissimi modi.

L’uso più popolare è quello cosmetico. Molte persone tengono in frigorifero qualche bustina di tè usato e, quando diventano fredde, le posano sugli occhi per ridurre rossore, gonfiore, irritazione e persino le occhiaie. Ma si possono utilizzare in molti altri modi.

  • Le bustine di tè usato, se inumidite, sono un toccasana per alleviare lividi, scottature, punture di insetto, ed herpes labiale. Basterà posizionarle sulla zona interessata dal problema per ridurre l’infiammazione e accelerare la guarigione.
  • Le bustine di tè usato sono ottime come deodorante per le scarpe. Basterà introdurne una, asciutta, in ogni scarpa e lasciarle durante la notte, per assorbire l’umidità e il cattivo odore.
  • Sempre come deodorante, si possono utilizzare anche in frigorifero. In quel caso, occorre mettere un paio di bustine asciutte in un contenitore, senza coperchio, dentro al frigo per assorbire gli odori sgraditi.
  • Chi ha l’acne potrà migliorare la situazione pulendo il viso con una bustina di tè verde usato.
  • Quando compaiono quelle tipiche e dolorose piaghe in bocca, è possibile accelerare il processo di guarigione immergendo una bustina usata di tè in acqua e mordicchiarla poi con i denti. Questa pratica allevia il dolore e risolve il problema in minor tempo. Allo stesso modo, è possibile fermare un’emorragia dopo l’estrazione di un dente.
  • Le bustine di tè sono molto efficaci per i piedi sudati: prima di andare a dormire è possibile immergere i piedi in acqua tiepida con alcune bustine di tè usato per 10-15 minuti e poi asciugare.
  • Le bustine usate di tè sono ottime per i piatti: mettere a bagno le stoviglie sporche nel lavandino, con due bustine di tè e lasciare tutta la notte. Il giorno dopo, il grasso più ostinato si sarà sciolto e basterà un lavaggio finale per ottenere dei piatti perfettamente puliti.
  • Le bustine del tè si possono riutilizzare in modo strategico anche dentro agli armadi e le dispense, per tenere lontani insetti e roditori. In particolar modo risultano efficaci le bustine di tè alla menta, perché sia topi che insetti detestano il suo odore.

Gli utilizzi delle bustine del tè – e delle tisane – usate, sono pressoché infiniti. La lista è inesauribile e vale quindi davvero la pena, anziché buttarle dopo aver consumato la bevanda, conservare le bustine di tè per un po’ di tempo, per un possibile riutilizzo futuro e risparmiare denaro.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Photo by niera94

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali

Altre notizie