SIAMO PROGETTATI PER MANGIARE CARNE?

vegetariani-onnivoriGli esseri umani non sono fisiologicamente strutturati per mangiare carne.

Il cardiologo William C. Roberts proviene dal famoso stato del Texas, ricco di allevamenti di bestiame e lo afferma senza esitazione alcuna. La prova è piuttosto chiara quando si osservano le caratteristiche dei carnivori rispetto agli erbivori.

Roberts, redattore capo dell’American Journal of Cardiology e direttore medico del Baylor Heart and Vascular Institute al Baylor University Medical Center di Dallas, porta una prova importante a sostegno della sua tesi. Il tratto intestinale del carnivoro è breve, circa 3 volte la lunghezza del corpo. L’intestino di un erbivoro è invece lungo 12 volte rispetto al corpo. Gli esseri umani hanno caratteristiche che decisamente si avvicinano di più agli erbivori. Entrambi devono assumere la vitamina C attraverso la dieta (i carnivori la producono). Inoltre, entrambi sorseggiano l’acqua, non la lambiscono con la lingua e entrambi raffreddano il corpo attraverso la sudorazione.

Gli esseri umani e gli animali erbivori hanno bocche piccole in relazione alla dimensione della loro testa, a differenza dei carnivori che presentano bocche grandi utili a uccidere e smembrare la preda. C’è inoltre da tenere in considerazione il fatto che le persone e gli erbivori masticano ampiamente il cibo, mentre carnivori e onnivori preferiscono deglutire tutto il cibo interamente.

L’uomo inoltre non ha le giuste caratteristiche per essere considerato un cacciatore: non è veloce e solo con l’avvento di punte di freccia, asce e altri attrezzi è stato in grado di uccidere e catturare le prede.

Anche il latte e gli altri prodotti di origine animale possono essere problematici per le persone. Il Dr. Neal D. Barnard, fondatore e direttore del PCRM, in occasione della famosa campagna pubblicitaria americana “Got Milk?” ha fatto parlare di sé per avere sponsorizzato dei cartelloni di risposta con la scritta “Got Diarrea?”. Un parere decisamente eloquente.

I latticini non sono sicuramente una parte naturale della nostra dieta. Nell’ambito della nostra evoluzione abbiamo iniziato a consumarli solo 10.000 anni fa e la nostra fisiologia suggerisce che non siamo evoluti per consumare il latte, superato il periodo della prima infanzia.

3 adulti su 10 sono intolleranti al lattosio, cioè non sono in grado di digerire lo zucchero del latte. Perciò soffrono di diarrea o di gas intestinale, una volta il lattosio non digerito raggiunge l’intestino crasso. Insieme a tutto questo, anche il mito secondo il quale il latte sarebbe la migliore fonte di calcio starebbe inesorabilmente crollando di fronte alla realtà.

Questo perché l’elevato contenuto di proteine all’interno del latte potrebbe anzi consumare il calcio dalle ossa. Bere latte di mucca è stato poi collegato a una carenza di ferro nei neonati e nei bambini. Inoltre è proprio il latte a causare crampi e diarrea nella maggior parte della popolazione, causando forme multiple di allergia. Alcune ricerche sostengono anche che possa avere un ruolo non indifferente nella comparsa dell’aterosclerosi e degli attacchi di cuore.

Nonostante tutti questi dati, però, gli esperti sostengono che non siamo naturalmente vegetariani e che piuttosto siamo da considerare onnivori. Quindi, non saremmo né carnivori né vegetariani, se si esamina l’evidenza anatomica.

Secondo un articolo che risale al 1999 pubblicato sulla rivista The Ecologist, molte delle nostre caratteristiche fisiologiche indicano chiaramente che siamo strutturati per mangiare carne, grazie alla produzione nel nostro stomaco di acido cloridrico, cosa che non si riscontra negli erbivori. Inoltre, il pancreas umano produce una gamma completa di enzimi digestivi che supportano una grande varietà di alimenti, sia animali che vegetali.

La storia depone a favore della tesi onnivora, considerato che gli esseri umani hanno mangiato carne per 2,5 milioni di anni e oltre, in base alle prove fossili. Quando i ricercatori hanno esaminato la composizione chimica dei denti di un ominide africano che viveva nei boschi 3000 anni fa hanno riscontrato abitudini alimentari variegate, costituite sia da piante che da animali.

La domanda quindi rimane: gli esseri umani sono per natura vegetariani oppure onnivori?

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Veganish
Oltre 100 ricette a base vegetale per onnivori in salute

Il Vegano per Tutti
Alimentarsi con gusto e stare in forma senza cibi di origine animale

Altre notizie