I 12 SINTOMI DI INTOLLERANZA AL GLUTINE

glutenUna delle espressioni più utilizzate oggi nel campo dell’alimentazione è “senza glutine”. Vale allora la pena cercare di capirne di più ed eventualmente scoprire se si è davvero intolleranti al glutine o meno.

Prima di tutto, glutine e carboidrati non sono la stessa cosa. Il glutine è una proteina presente nei cereali, in modo particolare nel grano. Esistono tuttavia diversi tipi di cereali, pasta e pane che sono privi di glutine. E’ importante comprendere cosa sia il glutine, in modo da poterlo evitare qualora si abbia una qualche intolleranza.

Le persone intolleranti al glutine hanno difficoltà a digerire, cosa che impedisce al corpo di assorbire altri nutrimenti chiave presenti nel cibo. L’intolleranza al glutine è stata messa in relazione ad una lunga lista di condizioni di salute. Normalmente, l’unico caso in cui l’intolleranza va monitorata è quando viene diagnosticata la celiachia, una grave forma che può portare persino alla morte. Milioni di persone oggi soffrono di sintomi più lievi di intolleranza al glutine, senza tuttavia avere la celiachia.

Ecco i 12 sintomi più comuni di intolleranza al glutine:

  1. Problemi digestivi: i segni più evidenti di sensibilità al glutine si manifestano in problemi digestivi dopo averlo consumato. Questi includono gonfiore, gas, dolore addominale e la sindrome dell’intestino irritabile.
  2. Sbalzi d’umore: l’intolleranza al glutine può causare instabilità emotiva e sfociare in depressione, ansia e repentini e drastici sbalzi di umore.
  3. Confusione: l’intolleranza al glutine può avere effetti negativi sul cervello e manifestarsi con vertigini, mancanza di concentrazione, problemi di equilibrio e formicolio.
  4. Mal di testa: l’intolleranza al glutine può causare mal di testa ed emicranie.
  5. Stanchezza: le persone che soffrono di sensibilità al glutine possono avvertire per tutto il giorno una stanchezza anomale, anche senza fare particolari sforzi fisici o mentali.
  6. Disturbi auto-immuni della pelle: la sensibilità al glutine può portare al peggioramento di ezema e psoriasi.
  7. Fibromialgia: secondo alcuni medici, la fibromialgia – che si manifesta con dolore scheletrico e debolezza – in cui dolore e infiammazione possono comparire in qualsiasi punto del corpo, potrebbe effettivamente essere il sintomo di un’intolleranza al glutine.
  8. Squilibrio ormonale: una difficoltà ad elaborare il glutine può causare problemi con l’equilibrio ormonale, con conseguente peggioramento della sindrome premestruale. L’intolleranza al glutine può inoltre essere la causa di un’infertilità inspiegabile.
  9. Cheratosi pilare: l’intolleranza al glutine può causare ecchimosi e pelle indurita intorno a cosce, braccia e guance. Questo si verifica quando l’intolleranza danneggia lo stomaco.
  10. Dolore e infiammazione: la sensibilità al glutine può causare costante dolore articolare, infiammazione e gonfiore.
  11. Debolezza del sistema immunitario: dato che il glutine influenza l’apparato digerente, di conseguenza attacca anche il sistema immunitario, il cui 80% si trova nel nostro intestino.
  12. Disturbi dentali: l’intolleranza al glutine può causare carie, incrinature dei denti e problemi gengivali. Tutte queste condizioni sono innescate dall’infiammazione nell’organismo.

Non esiste un test per l’intolleranza al glutine standardizzato, a meno che non si abbia una malattia come la celiachia. Il metodo migliore per verificare se si soffre di questo problema è quello di provare ad escludere il glutine dalla dieta, per un certo periodo. Basterà prestare attenzione alle etichette alimentari e cercare nel reparto “senza glutine” dei negozi alimentari.

*fonte realfarmacy.com

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo in lingua italiana a cura di generazionebio.com. E’ possibile riprodurlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale in italiano.