QUANTI PERICOLI PER LA SALUTE SI ANNIDANO IN CASA!

kitchenLa nostra casa ci offre protezione dalla pioggia e dalla neve, ma è possibile che in qualche modo possa danneggiarci? La risposta è sì: dentro casa c’è spesso un certo numero di oggetti e strumenti che sembrano innocui, ma sono spesso fonte di batteri e di potenziale malattia.

Tappeti e anfratti
I tappeti sono morbidi e confortevoli, ma sono anche uno dei posti dove lo sporco, la polvere e gli allergeni si annidano facilmente e si diffondono nell’aria, ogni volta che li calpestiamo. La polvere che si raccoglie nei tappeti, negli angoli della casa e sulle superfici è costituito da pelle morta (la nostra), peli di animali, rifiuti di insetti e altre particelle disgustose. Queste sostanze oltre a produrre sporco, sono anche in grado di innescare allergie, asma e mal di testa.

Per evitare problemi con la moquette e gli angoli di casa, occorre assicurarsi di spolverare almeno una volta a settimana con un panno umido. Bisognerebbe anche passare l’aspirapolvere come abitudine settimanale e prendere in considerazione una pulizia professionale dei tappeti una o due volte l’anno.

Biancheria da letto e mobili
C’è un motivo per cui i materassi non hanno alcun valore di rivendita: le superfici su cui si dorme, ci si siede e ci si appoggia regolarmente si sporcano con una serie di materiali corporei. Il materasso, ad esempio, può ospitare insetti, sangue, sudore, bava e una quantità di altre sostanze.

Lenzuola, federe e piumini si sporcano allo stesso modo e devono essere lavati ogni settimana in acqua calda o in lavanderia. Annualmente bisognerebbe rinnovare le lenzuola. Specialmente quelle dei bambini, che sono più sensibili degli adulti allo sporco e agli allergeni.

Conservazione del cibo
Qualsiasi batterio che venga in contatto con il cibo, se non conservato, pulito o cucinato appropriatamente, finirà nel nostro corpo. Pertanto, la corretta conservazione degli alimenti in casa e di fondamentale importanza, al fine di evitare intossicazioni alimentari. Ecco alcuni consigli per mantenere la cucina sicura e sana:

  • Sapere dove e per quanto tempo conservare ogni alimento, scartando i prodotti una volta scaduti
  • Lavare correttamente tutte le superfici e i tagliere dopo averli esposti al cibo
  • Tenere la carne cruda lontana da qualsiasi prodotto che non verrà cucinato
  • Posizionare la carne nel ripiano più basso del frigorifero, per evitare qualsiasi gocciolamento
  • Non cucinare i prodotti di derivazione animali per un tempo inferiore a quello minimo consigliato
  • Mantenere la temperatura del frigorifero sotto i 4,5 °C
  • Non mangiare uova crude o poco cotte.

Sporcizia del bagno
Il luogo viene visto come un luogo di purificazione, dove ci si lava, dove si elimina la placca dai denti e si eliminano i rifiuti naturali del corpo. Quindi, pensandoci bene, tutta questa pulizia lascia quantità ingenti di residui sulle superfici di tutta la stanza da bagno. Per non parlare del fatto che lavarsi richiede l’utilizzo di acqua e di umidità, che sono i principali colpevoli della crescita delle muffe.

Quando è stata l’ultima volta che abbiamo lavato per bene la doccia o disinfettato la tazza della toilette, o cosparso il lavandino di detergente? Se non lo abbiamo fatto nell’ultima settimana, è già passato troppo tempo. Utilizzare un disinfettante e pulire ogni superficie, compresi mobili, lavandino, pomelli e maniglie. Pulire con un prodotto naturale il water e la doccia più volte a settimana.

Seguire questi consigli renderà la casa un luogo più sicuro per tutta la famiglia.

Fonte
Photo by reidreginald

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo a cura di ©generazionebio.com. E’ possibile riproporlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale in italiano.

Altre notizie