AYAHUASCA: UNO STRUMENTO PER L’ILLUMINAZIONE

ayahuascaSono molte le persone alla ricerca di un cammino spirituale che porti al risveglio e all’illuminazione. La ricerca avviene attraverso libri, pratiche di ogni tipo, viaggi intorno al mondo. A volte si crede di essere sulla strada giusta, ma ci si ritrova alla fine in un modo o nell’altro in un vicolo cieco.

Allora si va alla disperata ricerca di risposte. E’ proprio in questi momenti che ad alcuni individui è capitato di sentir parlare di una pianta medicinale che cresce in Amazzonia e che ha la capacità di far espandere in modo esponenziale la coscienza, oltre che di facilitare la guarigione e il risveglio. A questo scopo, è possibile partire per la giungla Amazzonica, per assaggiare la misteriosa bevanda a base di Ayahuasca.

Chi l’ha provata sa bene che è molto più di ciò che si aspetta. E’ in grado di trascinare una persona nei più oscuri recessi della sua mente, mettendo in luce tutto ciò che fino ad allora quello stesso individuo aveva nascosto a se stesso. Mette di fronte a sfide inimmaginabili, ma è in grado di cambiare la vita. Attraverso una serie di viaggi per assumere questa pianta medicinale sacra, nel corso di pochi anni si arriva a risolvere problemi, limiti e persino a guarire alcuni disturbi. Non è un cammino facile, richiede molto coraggio, ma l’Ayahuasca è in grado di fornire le risposte che una persona cerca da una vita.

Estirpa tutto ciò che non si è, che deriva dalle credenze, e lascia in primo piano il vero individuo e la sua connessione con il Divino. L’Ayahuasca è in grado di portare a una profonda consapevolezza e trasformare il modo in cui si vede il mondo. Mostra come vivere la propria vita come creatore della propria realtà quotidiana. E’ fondamentale però sapere che l’Ayahuasca non è per tutti e bisogna avvicinarsi ad essa solo quando si è pronti. E’ qualcosa di molto simile alla pillola rossa di Matrix, ma molto più potente e capace di stimolare un enorme cambiamento. Perciò, chiunque consideri l’opportunità di provarla, deve essere emotivamente e spiritualmente pronto.

CHE COS’E’ L’AYAHUASCA
L’Ayahuasca è la Medicina Sacra della Consapevolezza Divina ed è composta da due ingredienti, che si alchimizzano per creare questo straordinario medicinale che trasforma la vita. Il primo ingrediente si chiama Chacruna (o changropanga), che contiene la quintessenza della dimetiltriptamina (DMT), il principio attivo che stimola alterati stati di coscienza. Se preso da solo, questo ingrediente resta nel corpo non oltre 8/15 minuti. Questo tempo breve non consente di esplorare il sé interiore, guarire i problemi o sperimentare una trasformazione personale. Il secondo ingrediente dell’Ayahuasca si chiama Banisteriopsis Caapi, un inibitore che permette alla dimetiltriptamina di restare nel corpo per un massimo di 8 ore e di sperimentare la vera magia di questa bevanda.

L’Ayahuasca può sia stimolare la mente in modo delicato che alterarla in modo deciso, a seconda della persona che l’assume, della quantità e della qualità della bevanda. E’ molto comune provare esperienze di allucinazioni audio-visive, di comunicazioni inter-dimensionali, di esperienze sensoriali straordinarie e di stati alterati di coscienza; il vero valore dell’Ayahuasca, però, deriva dalla sua capacità intrinseca di riequilibrare corpo, mente e spirito, offrendo una trasformazione interiore profonda e un risveglio spirituale.

Si ritiene che l’Ayahuasca sia stata usata per secoli, specialmente dagli sciamani amazzonici, fino alla sua scoperta nel 1851 da parte dell’etno-botanico inglese Richard Spruce. Da allora, l’Ayahuasca si è fatta virtualmente strada in tutti i continenti ed è diventata fonte di guarigione e di illuminazione per un numero incalcolabile di persone in tutto il mondo. Tradizionalmente, l’Ayahuasca è utilizzata nelle cerimonie sciamaniche, sotto la supervisione di uno sciamano o di una guida esperta. L’Associazione Ayahuasca International, sotto la guida del fondatore Alberto José Varela e della sua equipe, propone ritiri di evoluzione interiore in tutta Europa, oltre, che nella selva amazzonica, dove l’assunzione dell’Ayahuasca è supervisionata da facilitatori esperti e integrata ad un percorso psicoterapico individuale.

L’AYAHUASCA IMITA LA VITA
Ciò che normalmente impiegherebbe degli anni a riequilibrarsi o ad essere superato, si può trasformare con l’Ayahuasca in breve tempo.

Nella vita, ci troviamo di fronte a molte sfide, che sono lo strumento attraverso cui ci possiamo risvegliare e ricordarci chi siamo veramente. Queste sfide possono durare dei mesi, degli anni, addirittura protrarsi per più vite. Possiamo definirle problemi o paure, ma queste sono sempre il riflesso della nostra mente inconscia, che si manifesta esteriormente nelle esperienze della vita reale. Lo scopo della vita, in questo modo, è quello di illuminare le nostre ombre interiori, in modo da poter stare meglio e risvegliarci.

La proprietà unica dell’Ayahuasca è quella di condensare un problema particolare in un periodo di 4/8 ore. L’Ayahuasca fa esattamente ciò che fa la vita, solo in un tempo più breve, con maggiore intensità e senza una scappatoia, finché non si verifica la trasformazione. Ecco perché l’Ayahuasca può rappresentare in un certo senso una scorciatoia per affrontare dei modelli malsani, dei circoli viziosi, le dipendenze e anche i traumi emotivi.

Appena si capisce come funziona l’Ayahuasca, si acquisisce anche una comprensione migliore di come funziona la vita stessa. Questo permette di capire che la vita ha uno scopo e che ci vuole spingere verso ciò che siamo veramente, non verso ciò che gli altri desiderano che siamo.

red-pill

L’AYAHUASCA CI CONOSCE MEGLIO DI CHIUNQUE
L’Ayahuasca comprende le nostre paure più profonde, i segreti oscuri ma anche le nostre speranze e i sogni. Essa sa cosa amiamo e cosa temiamo, perché conosce i blocchi e i limiti che ci auto-imponiamo. Inoltre, essa sa cosa occorre a ciascuno per guarire tutte le questioni irrisolte, in maniera da diventare noi i padroni della nostra vita. L’Ayahuasca sa come manifestare energeticamente i problemi più profondi, così da poterli risolvere. L’Ayahuasca può essere un’esperienza delicata e amorevole, ma anche dura, talvolta. Ogni sfida non fa che mettere in luce problemi che esistono dentro di noi: le nostre paure, le credenze e il modo in cui abbiamo vissuto la nostra vita. L’intento dell’Ayahuasca non è quello di lasciarci nel dolore, ma di creare uno stress e una pressione che porta a lasciare andare e guarire tutto ciò che ha creato la sofferenza interiore.

Non si può dire come funziona esattamente, perché ognuno vive un’esperienza diversa e ogni volta può cambiare anche per la stessa persona. Spesso stimola ad instaurare una conversazione interiore. Come se ci venisse chiesto qualcosa: di prestare attenzione, di lasciarci andare, o forse di apprendere una lezione che è in attesa da tempo.

L’AYAHUASCA AIUTA LASCIARE ANDARE
Guarigione significa lasciarsi andare. L’Ayahuasca stimola e lasciare andare paure, convinzioni limitanti, ma non solo. Aiuta a liberarsi dall’attaccamento e ad aprirsi a tutto ciò che la vita è capace di offrire.

L’AYAHUASCA PORTA A CONOSCERE L’AMORE INCONDIZIONATO
Illuminando le tenebre che abbiamo dentro e lasciando andare le credenze limitanti, si conosce l’amore. Quello vero, quello incondizionato. Quando si emerge dall’oscurità, ci si sorprende avvolti da un amore profondo e si diventa quello stesso amore.

Quasi tutti noi siamo bravi a evitare di affrontare quella verità che potrebbe renderci liberi. La potenza dell’Ayahuasca è quella di non permetterci vie d’uscita: non ci permette di negare o di dissociarci dalla causa del nostro dolore. Ce la mostra chiaramente e ci offre la possibilità di sciogliere completamente le false credenze di impotenza e limitazione. Tutto questo richiede una vera e propria volontà di affrontare i punti ciechi che impediscono il risveglio, infondendo il coraggio di abbracciare qualcosa di molto più grande.

Fonte

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo a cura di ©generazionebio.com. E’ possibile riproporlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale in italiano.

Altre notizie