UNA GUIDA PER RIMANERE IN SALUTE VIAGGIANDO

travel-safeSiamo prossimi a uno di quei periodi dell’anno in cui tipicamente si viaggia.

Che sia per raggiungere la famiglia per i festeggiamenti di Natale e Capodanno, che sia per lavoro o per vacanza, quando si viaggia con questo clima il malanno può sbucare da un momento all’altro da dietro l’angolo. Quindi ci si può ritrovare all’improvviso con il naso che cola e con la gola in fiamme. Per non parlare del pericolo di mettere su qualche chilo.

Con le giuste precauzioni durante gli spostamenti, ci si assicura il mantenimento di una salute vibrante, scansando ogni pericolo.

E’ importante curare l’alimentazione e stilare un piano alimentare. Se si salta questo passaggio, si mangerà sicuramente molto male. Pianificare tutto con calma, invece, magari preparandosi prima dei pasti, eviterà le soste indesiderate al fast food. Chi porta con sé il cosiddetto “pasto al sacco” farà bene a non confezionarlo dentro imballaggi in BPA; meglio optare per contenitori in acciaio inox ed essere certi di riempirli con pasti nutrienti al posto di varietà di alimenti trattati con prodotti chimici. Via libera, quindi, a frutta e verdura.

In viaggio bisogna tenere a mente che qualsiasi radiazione è dannosa. Gli aeroporti sono dotati di body scanner che irradiano nel corpo pericolose e massicce radiazioni. Dove è possibile, se sono facoltative, meglio evitarle. Le radiazioni possono causare difetti genetici alle generazioni future, specialmente ai figli delle donne esposte. Possono poi provocare danni gastrointestinali, con nausea, vomito e diarrea. Inoltre, sono stati confermati possibili danni alla tiroide e al midollo osseo.

In viaggio è utile bere più spesso del solito. L’acqua gioca un ruolo cruciale nella rimozione dei rifiuti e delle tossine dal corpo. Se il vostro viaggio prevede una destinazione esotica, assicurarsi che sul posto ci sia acqua potabile e bere quindi solo acqua purificata. Nel dubbio, la soluzione è bollire l’acqua ed evitare di metterla in bottiglie di plastica, optando per vetro o ceramica.

Specialmente in aereo è importante bere acqua e rimanere idratati per tutto il viaggio a causa delle condizioni di scarsa umidità all’interno dell’abitacolo.

E’ stato provato che 1 passeggero su 4500 sviluppa trombosi venose alle gambe causate dall’immobilità prolungata sull’aereo. Stare seduti a lungo aumenta i livelli di insulina nel sangue. Quindi quando si è in viaggio è utile mantenersi attivi nei limiti del possibile, magari stando per qualche minuto in piedi nel corridoio, andando alla toilette ogni tanto. Specialmente se si sta attraversando l’oceano e il viaggio richiede una certa durata. Se invece si viaggia in strada, si ha maggiore libertà di pianificare le soste e di sgranchirsi le gambe.

Infine, una volta arrivati a destinazione, ricordate di approfittarne per fare qualche pausa. Sia durante un’eventuale riunione di lavoro di fine anno, che durante le vacanze con la famiglia. Non ostinatevi a correre senza prendere fiato. Da un parente all’altro, da un museo all’altro, da una riunione all’altra. Prendetevi cura di voi stessi e qualsiasi viaggio non vi riserverà brutte sorprese né vi lascerà cattivi ricordi. Un ottimo sostegno per i voli transoceanici e per i sintomi da jet lag possono offrirlo i dispositivi LifeWave, ricorrendo al protocollo specifico per i voli aerei.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Viaggiare Bene con le Medicine Naturali
Cosa mettere in valigia per viaggiare sani e sicuri

Viaggiatori Intelligenti
L’arte di viaggiare in modo responsabile, sostenibile, attivo e aperto

Viaggiare con Cane e Gatto
Mete indirizzi pet friendly in tutta Italia

Altre notizie