Alcuni rimedi digestivi naturali indispensabili durante le feste

digestiviLa nostra società, è risaputo, tende a mangiare e bere troppo e a consumare troppo grano, zucchero, prodotti caseari e alcol. Durante il periodo delle feste questa pratica si amplifica, a causa dei pranzi e le cene di famiglia e di lavoro, dove di solito si assemblano pasti che possano impressionare gli ospiti, sia a livello di gusto, profumo e vista.

Questa insensata usanza di rimpinzarsi, purtroppo, porta a conseguenze di cui più tardi ci pentiamo. Facciamo indigestione e ci sentiamo letargici a causa dell’enorme quantità di cibo ingerita e alle combinazioni alimentari improprie. La buona notizia è che se si tengono a portata di mano alcuni rimedi, sarà più facile superare indenni questi momenti.

Crauti

In parole povere, i crauti sono cavoli fermentati. Il processo di fermentazione è stato sviluppato secoli fa, come mezzo per conservare le verdure da consumare nel periodo invernale. Oggi i crauti sono spesso usati come mezzo per mantenere pulito in sistema intestinale e per avere una digestione ottimale.

Sono molti i fattori che influenzano la digestione, ma di sicuro i più efficaci sono probiotici, enzimi e magnesio. I crauti contengono tutti questi elementi e forniscono un aiuto digestivo, perché distruggono quei componenti del pasto particolarmente difficili da metabolizzare, come grano, zuccheri e latticini.

Il vantaggio dei crauti è che si combinano bene con qualsiasi cibo e risultano quindi utili ad ogni pasto. Sono anche in grado di riportare equilibrio in un pasto a base di cibi troppo salati, grazie al solo sapore leggermente acidulo.

Menta Piperita

La menta piperita è un’erba molto popolare durante le feste ed è nota per le sue qualità aromatiche. Si usa per rinfrescare la casa, per preparare le tisane, per gli infusi al cioccolato e per fare le caramelle.

L’uso più popolare della menta piperita è per ridare sollievo ai disturbi dello stomaco, tra cui l’indigestione. A causa del mentolo presente nelle foglie la menta piperita aiuta i muscoli dello stomaco a rilassarsi e contrasta eventuali spasmi o senso di pesantezza.

Si può usare in foglie fresche per preparare una tisana, oppure mettendo un paio di gocce di olio essenziale bio in un bicchiere di acqua calda dopo i pasti. In alternativa, si può anche odorarne il profumo dalla boccetta o strofinarne alcune gocce sulla zona dello stomaco, per ritrovare immediato sollievo.

Aceto di Mele

Molte persone conoscono i benefici dell’aceto di mele e lo usano per condizioni acute e croniche. In particolare, il suo ausilio è utile come ausilio intestinale, per migliorare la digestione e per la salute in genere.

I disturbi relativi alla digestione che l’aceto di mele migliora sono sia la prevenzione che il sollievo da indigestione, rimozione del reflusso acido e regolarità intestinale. E’ in grado anche di distruggere la Candida e i funghi che popolano l’intestino, ripopolandolo con i batteri benefici aumentando la presenza sei succhi gastrici che favoriscono la digestione e l’assorbimento dei nutrienti.

Chi non lo ha mai provato sappia che non ha un sapore molto piacevole. Perciò è meglio utilizzarlo in condimenti per insalate o in qualsiasi ricetta che richieda l’aceto bianco. Se invece si riesce a tollerarne il sapore, è possibile assumerne un grammo diluito nell’acqua prima o dopo i pasti, o entrambi (a seconda di quanto e cosa si intenderà mangiare). Un grave caso di indigestione dopo un pasto può spesso essere risolto prendendo dell’aceto di mele.

E’ giusto godersi le vacanze, ma occorre assicurarsi di prendersi cura del proprio sistema digestivo con questi semplici ed efficaci rimedi.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.