Generazione 432: FAB 4 RELAX – RILASSIAMOCI CON I BEATLES

beatles-relaxEra il 1988 o giù di lì, avevo 12 anni, quando, facendo zapping, capitai su TeleMonteCarlo.

Stavano trasmettendo il cartone animato “The Beatles“, nel quale, insieme alle assurde avventure dei quattro di Liverpool, si potevano ascoltare e cantare i loro brani: fui subito rapito dalle melodie e dalla spensieratezza di queste canzoni. Fu così che oltre alle più famose “A Hard Day’s Night”, “Can’t Buy Me Love” e “I Want To Hold Your Hand” scoprii anche pezzi come “Any Time At All”, “No Reply”, “If I Fell” e “Not A Second Time”.

Iniziò così la mia passione per i Beatles.

Con gli anni ho ulteriormente imparato ad apprezzare la loro musica e la loro evoluzione, dagli esordi, dove venivano sfornati album pieni zeppi di radio hit sempre ai vertici delle classifiche, fino alla maturazione artistica, in cui sperimentavano nuove tecniche di registrazione, utilizzando strumenti che all’epoca solo loro (o pochi altri) potevano permettersi.

Non avevo mai pensato di realizzare un disco di cover: ho sempre preferito sviluppare materiale inedito. Un corso che ho seguito online presso la “University of Rochester” ha ulteriormente ravvivato questa mia passione per i Fab 4, così dopo essermi diplomato in Sound Healing Audio Production presso il “Globe Sound and Consciousness Institute” di San Francisco, ho deciso di unire la musica dei Beatles con le tecniche utilizzate nel Sound Healing.

Il sound healing è un metodo efficace e dimostrato che utilizza vibrazioni sonore per, ad esempio, ridurre lo stress, stimolare stati di rilassamento profondo, benessere e salute. Spesso viene utilizzato anche per facilitare gli stati di meditazione. In merito alla meditazione, proprio i Beatles, ad un certo punto della loro carriera, avevano dimostrato grande interesse per questa tecnica e per le filosofie orientali e spirituali. Fu proprio questo a spingerli a compiere un viaggio in India che li vide protagonisti nel 1968 al fianco del guru Maharishi Manesh Yogi.

beatles_psy

Questa tanto chiacchierata esperienza del quartetto inglese, li rendeva perciò più che mai adatti a diventare i protagonisti di questo esperimento. E’ nato così “Fab 4 Relax”, un EP di quattro brani, dove gli strumenti e i synth utilizzati sono accordati a 432 Hz – la frequenza di vibrazione più naturale dell’intero Universo e dell’uomo – mentre in sottofondo sono stati generati dei Toni Binaurali sulle onde Theta, le onde che connettono con il subconscio, quelle che appaiono durante il sonno, quando si sogna e quando ci si trova nello stato più elevato della meditazione.

La scelta dei brani è stata dettata da diversi fattori. Principalmente ho cercato canzoni che avessero strutture armoniche non particolarmente complesse, o addirittura ridotte al minimo come ad esempio “Within You Without You”, presente su “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” dove tutta la melodia si sviluppa su un accordo solo. Questa canzone è stata composta da George Harrison, quello che tra i quattro Beatles rimase più affascinato dal viaggio in India, che lo fece avvicinare anche alla cultura musicale indiana nonchè ad una forte spiritualità. Durante lo stesso viaggio, venne composto il brano “Dear Prudence”, che fa parte del disco “The Beatles”, più noto come “White Album” per via della sua copertina completamente bianca.

Dallo stesso disco ho scelto “Goodnight” per la sua melodia delicata e gli accordi molto rilassanti. Questo brano è stato scritto da John Lennon (ma interpretato da Ringo Starr) per il figlio Julian, che all’epoca aveva solo 5 anni.

L’ultimo pezzo dell’EP è “Flying” tratto da “Magical Mistery Tour”. “Flying” utilizza una struttura armonica molto semplice, direi blues vista la presenza di 1°, 4° e 5° grado maggiore. E’ l’unico strumentale dei ragazzi di Liverpool e anche l’unico brano firmato da tutti e quattro.

L’EP “Fab 4 Relax” è disponibile su iTunes, Google Play, Spotify, Deezer, Rdio e Xbox Music.

Buon viaggio…

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di Simone Bresciani per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Simone Bresciani

Simone Bresciani

Simone Bresciani è produttore, compositore e arrangiatore di brani inediti, jingles pubblicitari e colonne sonore. Ha seguito dei corsi di formazione in Produzione e Songwriting presso la Berklee College of Music ed è diplomato al Globe Sound and Consciousness Institute di San Francisco, dove si è perfezionato nella produzione di musica per Musicoterapia e Toni Binaurali.

Altre notizie