Il tè verde è un ottimo rimedio per la pressione alta

L’acqua pura è di gran lunga la bevanda ideale da scegliere, ma un tè di alta qualità può essere una preziosa aggiunta. Non solo il tè è in grado di reidratare proprio come l’acqua, ma la maggior parte delle varietà in commercio ha anche ulteriori benefici sulla salute.

In modo particolare, il tè verde contiene degli antiossidanti come i polifenoli, che sono noti per le loro proprietà di prevenzione delle malattie e per i loro effetti anti-età. I polifenoli possono rappresentare fino al 30% del peso di una foglia secca di tè verde.

I polifenoli includono i flavonoidi, che contengono catechine. Uno dei più potenti è l’epigallocatechina-3-gallato (EGCG), presente nel tè verde in alte concentrazioni. Questo ha dimostrato di avere un impatto positivo su un certo numero di disturbi.

Una ricerca precedente aveva già dimostrato che i polifenoli del tè verde agiscono sulle molecole allo scopo di arrestare la produzione e la diffusione delle cellule tumorali. Essi scoraggiano anche la crescita dei vasi sanguigni che alimentano i tumori.

L’EGCG agisce anche come agente antiangiogenico e antitumorale, aiutando a modulare la risposta delle cellule tumorali alla chemioterapia. I risultati dello studio mostrano come l’EGCG sia utile per la prevenzione dell’arteriosclerosi, del trombo cerebrale, dell’infarto, dell’ictus, in parte grazie alla sua abilità di rilassare le arterie e migliorare il flusso sanguigno.

Il tè verde abbassa la pressione naturalmente

Alcune ricerche più recenti in questo settore hanno ancora una volta confermato i benefici del tè verde sulla salute. Dopo aver analizzato 25 studi controllati, una revisione sistematica pubblicata sul British Journal of Nutrition ha concluso che l’assunzione di tè verde, a lungo termine, migliora significativamente la pressione sanguigna. Come riportato anche su Time Magazine:

“Dopo 12 settimane di assunzione di tè, la pressione sanguigna si è dimostrata inferiore di 2,6 mmHg sistolica e 2,2 mmHg diastolica. Il tè verde ha mostrato risultati più significativi rispetto al tè nero. Una simile riduzione della pressione arteriosa sistolica, permette di ridurre il rischio di ictus dell’8%, la mortalità a causa di malattia dell’arteria coronarica del 5% e tutte le altre cause di mortalità del 4%”

Se da un lato non è possibile determinare esattamente la quantità di tè necessario per ottenere questi benefici, dall’altro un certo numero di studi precedenti suggeriscono che la quantità ideale di tè da assumere e da 3 a 4 tazze al giorno.

Ad esempio, uno studio del 2007 aveva mostrato una prova evidente secondo cui 3 o più tazze di tè – in questo caso nero – al giorno avevano ridotto il rischio di malattia coronarica.

Allo stesso modo, bere 3-4 tazze di tè verde al giorno promuove la salute cardiovascolare, sempre grazie alla sua capacità di rilassare i vasi sanguigni e di proteggere contro i coaguli di sangue.

Il tè verde è ottimo contro obesità, diabete e morbo di Alzheimer

Ci sono alcuni composti e nutrienti che sembrano avere un potenziale quasi infinito sulla salute. Le catechine sono tra questi. Per fortuna, il tè verde, purché di alta qualità, è una fonte eccellente di questi antiossidanti e li rende quindi facilmente disponibili.

Oltre agli effetti benefici sul sistema circolatorio, studi precedenti hanno dimostrato che l’EGCG in particolare ha un effetto regolatore sul metabolismo dei grassi, aumentando così l’ossidazione di questi e prevenendo l’obesità. Possono inoltre contribuire a migliorare la prestazione atletica. I ricercatori hanno anche scoperto come il tè verde migliori la funzionalità cerebrale, prevenendo la degenerazione associata all’età. In particolare, l’EGCG è in grado di prevenire l’accumulo della proteina beta-amiloide nel cervello, evitando quindi danni ai nervi e perdita della memoria.

Altri benefici del tè verde

Le catechine nel tè verde possono aiutare a proteggere contro il glaucoma e altre malattie degli occhi. E’ stato anche dimostrato come queste abbiano anche questi benefici:

  • Riducono il rischio di cancro al seno
  • Alleviano l’infiammazione e i dolore associati all’artrite reumatoide
  • Riducono il rischio di malattie autoimmuni
  • Promuovono la salute delle gengive
  • Migliorano la digestione

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Immagine Background photo created by xb100 – www.freepik.com

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it