8 buoni motivi per allenarsi con gli squat

Molti hanno paura di fare gli squat perché temono di danneggiare le ginocchia. In verità, non c’è da preoccuparsi, perché la ricerca sostiene che, se fatto correttamente, lo squat può addirittura migliorare la stabilità del ginocchio e rafforzare i tessuti connettivi.

Anzi è consigliatissimo fare gli squat, perché rappresentano un esercizio relativamente semplice, che si può includere nel proprio allenamento quotidiano o settimanale. Il vantaggio è che non servono nemmeno delle apparecchiature per esercitarsi.

Chi è alla ricerca di un modo efficace per aumentare la forma fisica generale e ottenere risultati seri e veloci dall’attività fisica, non dovrebbe indugiare.

In che modo gli squat sono di beneficio?

Nonostante sia un esercizio che coinvolge le gambe, gli squat offrono in verità numerosi vantaggi per tutto il corpo.

Gli squat sono un esercizio funzionale che può aiutare anche a svolgere più facilmente le attività della vita quotidiana

A differenza degli esercizi che richiedono gli attrezzi della palestra, gli esercizi funzionali sono quelli che aiutano nelle abitudini di tutti i giorni. Lo squat è un esercizio di grande funzionalità, che si fa da sempre. Quando si eseguono gli squat, si costruiscono i muscoli e li si aiuta a lavorare in maniera più efficiente, così come a promuovere il movimento e l’equilibrio. Tutti questi vantaggi si traducono in un corpo più agile che si muove facilmente nel mondo reale.

Gli squat coinvolgono i muscoli di tutto il corpo

E’ possibile costruire e rafforzare i muscoli delle gambe (quadricipiti, polpacci e muscoli posteriori della coscia) ma anche creare un ambiente anabolico utile ai muscoli di tutto il corpo. Se fatto correttamente, l’esercizio può anche attivare l’ormone della crescita e il rilascio di testosterone, elementi essenziali nella crescita del muscolo. Gli squat permettono di migliorare la massa muscolare quando si allena un’altra parte del corpo che non siano le gambe. Questo significa che sono fondamentali per migliorare e rafforzare sia la parte superiore del corpo che quella inferiore.

Gli squat aiutano a bruciare più grassi

Il fatto di contribuire alla costruzione del muscolo, permette di bruciare maggiori calorie. Per ogni libbra supplementare di muscolo che si guadagna, si bruciano da 50 a 70 calorie al giorno. Questo significa che se si mettono su 10 libbre di muscoli, si bruciano in automatico 500-700 calorie al giorno.

Questo esercizio fornisce una migliore mobilità ed equilibrio

Gli squat rendono le gambe più forti, cosa davvero utile per mantenere elevata la capacità motoria quando si invecchia. Questi lavorano anche sul baricentro e sulla stabilità dei muscoli: per questo sono importanti per il mantenimento dell’equilibrio. Inoltre, supportano la comunicazione cervello-muscoli, che consente di evitare cadute e di prevenire le fratture ossee.

Fare gli squat aiuta ad evitare gli infortuni

Avere muscoli, legamenti e tessuto connettivo deboli è la causa principale delle lesioni atletiche. Rafforzando invece queste aree del corpo, è possibile impedire il verificarsi di infortuni. Anche la flessibilità delle caviglie e delle anche migliora.

Gli squat permettono di saltare più in alto e correre più veloci

Ecco perché molti atleti professionisti includono questo esercizio nel loro allenamento.

E’ possibile tonificare i glutei, gli addominali e tutto il corpo, facendo squat

Inoltre, la formazione dei muscoli permette di regolare glucosio e metabolismo dei lipidi. Perciò si prevengono diabete, obesità e malattie cardiache.

Gli squat aiutano poi ad eliminare le tossine

Aiutano a pompare i fluidi corporei, migliorando la salute generale. Eliminando i rifiuti, si facilita l’assorbimento dei nutrienti nei tessuti, negli organi e nelle ghiandole.

Naturalmente è fondamentale compiere il movimento in maniera corretta, facendo un adeguato riscaldamento prima, tenendo poi la schiena in una posizione neutrale e le ginocchia centrare sopra i piedi. Lentamente si piegano le ginocchia – e le caviglie – fino a raggiungere un angolo di 90°, Si ritorna alla posizione di partenze e si ripete l’esercizio. Non bisogna forzare, ma eseguire l’esercizio con calma, allo scopo di ottenerne tutti i possibili vantaggi.

La sfida dei 30 giorni

Questo regime di allenamento è semplice. Il primo giorno si eseguono 50 squat consecutivi. Dopo di che, ogni giorno si aumenta la sessione di 5 ripetizioni e si fa un giorno di riposo (senza nessun allenamento sulle gambe) ogni 4. Il giorno successivo a quello di riposo, si aggiungono 10 ripetizioni, rispetto all’ultimo giorno di esercizi. Gli ultimi 8 giorni di esercizio si aumenta poi di 20 anziché di 10. Al termine dei 30 giorni si è in grado di fare 250 squat di seguito. Visto che durante questi esercizi si formano i muscoli, è utile seguire un regime alimentare adeguato, che veda la presenza di proteine.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Immagine Designed by Freepik 

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it