NIKOLA TESLA, IL GENIO RISCOPERTO

tesla-genioScienziato, fisico, inventore, definito da molti “l’uomo che ha inventato il XX secolo”: Nikola Tesla.

Un genio a tutto tondo, che oltre al suo rivoluzionario lavoro nel campo dell’elettromagnetismo, conosceva 9 lingue, la filosofia e si interessava di poesia e di letteratura.

Una vita fuori dal comune, quella di Nikola Tesla. Nato nella ex Jugoslavia nel 1856, si trasferì presto negli Stati Uniti, portando con sé una lettera di presentazione per Thomas Edison. A firmarla era stato un ex superiore di Nikola Tesla, che aveva scritto: “Conosco due grandi uomini capaci di fare cose straordinarie nel settore elettrotecnico: uno è lei e l’altro è l’uomo che ha davanti”. Il feeling tra i due fu immediato, ma la loro collaborazione non si protrasse a lungo.

Edison aveva ricevuto numerosi finanziamenti per costruire un generatore a corrente continua, frutto di una sua scoperta; quando Nikola Tesla gli propose di riprogettare il generatore a corrente alternata, Edison si rese conto che la sua scoperta non poteva competere con quella di Tesla, assolutamente rivoluzionaria; preoccupato dalla possibilità di perdere i propri finanziatori, Edison iniziò quindi un’azione denigratoria nei suoi confronti. Si trattò di una vera e propria campagna mediatica di disinformazione, incentrata sulla notizia che la corrente alternata fosse altamente pericolosa, asserzione dimostrata anche attraverso l’uccisione di animali. Ciò non impedì a Nikola Tesla di affermare la validità della sua scoperta, ma fu il primo di numerosi attacchi spesso dettati dall’invidia, che lo portarono a morire solo e squattrinato e ad essere per anni ignorato dai libri di testo.

Solo di recente il genio di Nikola Tesla è riemerso, grazie ai suoi sostenitori e alle numerose pubblicazioni che gli sono state dedicate per celebrarlo. Il Gruppo Macro ha contribuito attraverso due nuove edizioni di un libro e di un dvd. Il film “Il Segreto di Nikola Tesla” è uno dei migliori mai girati sullo scienziato: diretto da Kristo Papic, vanta nel cast Orson Welles e viene riproposto finalmente con il doppiaggio italiano. Il libro “Tesla Lampo di Genio” è invece dell’autore Massimo Teodorani, astrofisico, che ripercorre la vita di Nikola Tesla alla riscoperta delle sue invenzioni.

Grazie a queste pubblicazioni è possibile conoscere tutte le scoperte a cui Nikola Tesla ha dato la paternità: neon, radio, tv, radar, raggi X. Nonostante questo, fu abbandonato da tutti e accusato di essere pazzo e quindi non in grado di essere considerato seriamente come scienziato. E’ curioso come – questo è ciò che si racconta – subito dopo la sua morte molti dei suoi appunti scomparvero e come molti altri furono sottratti alla famiglia per portare avanti ricerche top secret in campo militare. Un uomo forse troppo avanti per i suoi tempi, Nikola Tesla. E proprio per questo un uomo che faceva paura. Un uomo dotato, per certi versi, di una visione scomoda agli interessi economici di qualcuno. Egli credeva in un futuro di pace, in un mondo libero, in un’energia disponibile a chiunque su larga scala. In uno dei suoi più celebri interventi Nikola Tesla dichiarò “Se estraiamo energia dal petrolio, vivremo legati ad un capitale che verrà rapidamente esaurito. Questo è il metodo barbaro e iniquamente dispendioso, che deve essere fermato nell’interesse delle generazioni future”.

Oltre 150 anni dopo la sua nascita, viene finalmente fatta luce su un genio ingiustamente tenuto in ombra. Per rendere onore alle scoperte rivoluzionarie che hanno segnato la nostra vita quotidiana, vale la pena inoltrarsi nella sua storia, oggi che a disposizione ci sono strumenti come il film “Il Segreto di Nikola Tesla” e “Tesla Lampo di Genio”. Il modo migliore per continuare a celebrarlo è quello di diffondere le informazioni relative al suo genio, tenuto nell’ombra fin troppo a lungo e a torto trascurato.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di Monica Vadi per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

BOBINE TESLA E DISPOSITIVI LIFEWAVE
Una delle invenzioni più importanti di Nikola Tesla consiste nella costruzione della cosiddetta Bobina Tesla, un dispositivo elettrico a trasformatore risonante.

Sulla base di questa idea, alcuni esperimenti hanno dimostrato che i dispositivi LifeWave funzionano proprio come antenne Tesla. Ecco un esempio:

Utilizzare un set di due dispositivi Y-Age Glutathione. Applicare un dispositivo su uno dei seguenti agopunti: CV17 , HT7, HT3, GV11. Applicare il secondo dispositivo su un punto remoto del corpo che ha bisogno di guarire.

Sappiamo come tutto vibri a una specifica frequenza. Ponendo un dispositivo Y-Age Glutathione su un punto che regola il cuore, facciamo risuonare il cuore con la specifica frequenza del dispositivo. Se poniamo il secondo dispositivo su un’area remota con tessuto danneggiato, facciamo risuonare quell’area con il cuore. Abbiamo così due aree del corpo che funzionano con la stessa frequenza. Dato che in natura tutto fluisce dall’area ad alto potenziale all’area a basso potenziale, possiamo aspettarci che l’energia venga trasmessa dal cuore (l’area ad alta energia) al tessuto danneggiato (area a bassa energia), apportando perciò dei benefici.

 

Monica Vadi

Monica Vadi

Terapista e docente base in Cromopuntura secondo Peter Mandel, si è diplomata presso l'Internationales Mandel Institut Für Esogetische Medizin. E' abilitata alla lettura della foto D.E.P.T. (Diagnosi Energetica Dei Punti Terminali) e si è specializzata come Holistic Health Coach / metodo Well Aging Quantico. Vive e lavora a Torino dove riceve su appuntamento. Per fissare una consulenza: [email protected] / +39 392 7650931

Altre notizie