Depressione: alcune alternative naturali, di supporto ai farmaci

antidepressantsL’obiettivo dichiarato dell’industria farmaceutica è quello di far assumere a ciascun individuo almeno due farmaci tutti i giorni della loro vita. Che sia malato o no.

I farmaci più utilizzati sono gli antidepressivi. L’uso di questo genere di farmaco è salito del 400% rispetto al 2005/2008 e le donne sono 2,5 volte più propense a usare antidepressivi rispetto agli uomini.

Sono innumerevoli i pericolosi effetti collaterali causati dal prolungato uso di antidepressivi: diabete, psicosi, distacco dalla realtà, ecc. Allora come fare per smettere di utilizzarli? Semplicemente seguendo un regime alimentare sano e i principi olistici.

Anzitutto occorre sfatare un mito. La depressione non è causata da uno squilibrio chimico nel cervello, che può essere risolto pagando i prezzi di monopolio per un prodotto chimico sintetico brevettato e venduto da una farmacia locale. Questa è solo un’invenzione progettata per vendere pillole sempre più costose.

In realtà, la depressione è il campanello dall’allarme che ci avverte che più aree della nostra vita non sono in equilibrio. Ci sono almeno quattro potenti strategie per invertire definitivamente la depressione senza l’uso di farmaci.

  1. Dedicare più tempo alla natura
    Passare del tempo immersi nella natura inverte la depressione in diversi modi. L’esposizione alla luce solare abbatte la depressione a livello ormonale. Respirare aria fresca previene la depressione a livello bioelettrico. Toccare la terra con le mani nude, ascoltare i suoni della natura, sfiorare la corteccia di un albero fanno parte di una vera e propria medicina sensoriale, capace anche di invertire il diabete.Basta osservare la maggior parte delle persone depresse; quasi tutte hanno una cosa in comune: vivono e lavorano in spazi chiusi. Non escono mai. Non corrono mai a piedi nudi nell’erba. Sono depresse perché sono scollegate dal mondo reale. Il corpo e la mente umani non sono stati progettati per questo stile di vita.
  2. Svolgere esercizio fisico regolare
    Quando si svolge attività fisica, il cervello produce farmaci antidepressivi gratis. Non occorre alcuna prescrizione. Un po’ di esercizio stimola la produzione di endorfine, che non hanno effetti collaterali negativi e consentono di sentirsi bene fino a 24 ore di seguito.Non occorre un allenamento smisurato, per ottenere questi risultati. 45 minuti di camminata al giorno possono avere un enorme impatto sulla vita. La scusante della mancanza di tempo non regge: anziché spendere 45 minuti davanti alla tv basta sfruttarli per fare una passeggiata.
  3. Consumare omega-3 e piante organiche
    La depressione ha anche una potente componente nutrizionale. La maggior parte delle persone depresse si nutrono di alimenti sbagliati: troppo zucchero, farina bianca, pane e latte pastorizzato.Per invertire questa tendenza, sono utili gli omega-3, di cui sono ricchi salmone e olio di semi di lino. Così come è salutare ampliare l’apporto di minerali derivanti dai prodotti freschi biologici. Essi hanno infatti un contenuto minerale più alto, utile per migliorare drasticamente la funzione cognitiva e gli stati d’animo.
  4. Trovare un senso nel lavoro e nella vita
    Molte persone sono depresse a causa di un lavoro che odiano, di un rapporto di coppia tormentato o semplicemente perché vivono la vita senza scopo o significato. Avere uno scopo nella vita è molto stimolante. Perseguirlo con l’azione quotidiana può invertire completamente eventuali segni di depressione e aiutare a trasformare la disperazione in qualcosa di positivo e costruttivo.Ecco perché se ci si sente depressi la prima cosa da fare è avviare la ricerca del proprio scopo della vita! Può essere diverso per ciascuno. Può corrispondere a un lavoro al servizio degli altri, per migliorare la vita delle persone che ci circondano. Insegnare, dare il buon esempio, scrivere libri di ispirazione. Oppure può corrispondere alla ricerca di sé stessi, attraverso la meditazione o lo yoga o anche solo attraverso lunghe passeggiate nella natura alla ricerca di un cambiamento. Una volta trovato uno scopo, si sarà così impegnati a perseguire quella missione che non ci sarà nemmeno il tempo di sentirsi depressi!

Le pillole antidepressive sono utili solo se non si può proprio stare all’aria aperta, se non si riesce a rinunciare alla ciambella a colazione e alla pizza per cena e se non si ha uno scopo nella vita. Una semplice pillola è infatti in grado di modificare temporaneamente la chimica del cervello e di dare l’illusione che sia tutto a posto, quando la verità è un’altra.

Smettere di assumere farmaci antidepressivi richiede coraggio. Assumersi la responsabilità della propria vita è difficile ma altrettanto gratificante. Allora spegnete la TV e riprendete la vostra vita in mano. Questo sarà il primo passo sulla strada verso la felicità e l’appagamento interiore.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Altre notizie