9 stratagemmi per avere una cucina sempre energeticamente impeccabile

La cucina è uno degli angoli più sacri della casa e andrebbe sempre tenuta in ordine e pulita.

Nella tradizione popolare, questa stanza era trattata con attenzione molto speciale e il primo accorgimento per mantenerla in armonia, era quello di liberarsi di tutto ciò che ne potesse appesantire l’energia.

In generale, ci sono delle cose che non dovrebbero essere tenute in casa. Quando poi si tratta della cucina, è bene sapere che alcuni oggetti possono influenzare negativamente l’ambiente e chi lo abita, ostacolando il fluire dell’energia positiva.

Piatti rotti

Crepe e scheggiature sulla tazze, sui bicchieri o sui piatti sono da evitare. Appena si presentano, occorre liberarsene, perché se tenuti in cucina impediscono alle cose belle di affacciarsi alla nostra vita. Per non parlare dell’aspetto puramente pratico: ci si può anche tagliare ma, cosa che si ignora, nelle micro-fessure possono insediarsi dei microbi pericolosi.

Bottiglie vuote

Contenitori vuoti, che non vengono mai utilizzati e occupano solo spazio attraggono veri e propri problemi. Chi desidera mantenere il proprio benessere finanziario intatto, dovrebbe liberarsene. Quei contenitori e quelle bottiglie che si usano solo raramente possono essere tenuti, ma dopo averli riempiti con un po’ di sale. Questo accorgimento neutralizza i cattivi odori e blocca l’afflusso di denaro verso l’esterno.

Prodotti scaduti

Nella dispensa non dovrebbero trovare spazio cibi scaduti che possono diventare la sede di vari insetti. Allo stesso modo, mai tenere tropo a lungo in frigorifero verdure e frutta che potrebbero contaminarsi di muffa e causare intossicazioni alla famiglia.

Piatti sporchi

Lasciare i piatti sporchi sul tavolo o nel lavello è fortemente sconsigliato: lo sporco va sempre lavato, per non causare ristagni di emozioni e bloccare l’arrivo della prosperità.

Elettrodomestici rotti

Frullatori che non funzionano più o altri accessori ormai rotti non dovrebbero trovare spazio in cucina, perché occupano spazio superfluo e contribuiscono all’accumulo della polvere. Meglio smaltirli, per fare posto a cose più importanti e utili, che non creino problemi in casa.

Regali inutili o sgraditi

Statuette o soprammobili ricevuti in regalo e mai troppo apprezzati possono diventare la fonte di vari problemi. Meglio rimuoverli. E’ bene anche non tenere oggetti che causino cattivo umore. L’ambiente della cucina deve essere mantenuto in armonia, anche per evitare che il malumore si trasmetta al cibo mentre si cucina.

Orologi fermi

Un orologio in cucina può avere la sua utilità, purché funzioni. Se viene mantenuto solo come decorazione è meglio liberarsene o ripararlo. Il concetto di “sosta” non è di buon auspicio.

Prodotti per la pulizia

Spesso scopa e stracci si tengono in cucina per fare pulizia, ma questi oggetti possono attrarre dei problemi se non sono puliti regolarmente. Meglio conservarli altrove, magari sul balcone purché siano lontani dalla cucina.

Fiori secchi

Decorare la cucina e la casa nel suo insieme con delle piante morte non è un’idea grandiosa, perché queste non sono in grado di convogliare energia positiva. Meglio liberarsene e sostituirli con ramoscelli di assenzio, ottimi per la protezione della casa da ogni negatività.

Tutto è energia e questo vale per ogni oggetto che teniamo in casa. Occorre quindi sincerarsi che nulla abbia una carica negativa, al fine di mantenere intatta l’armonia e il comfort nell’ambiente domestico. Ci sono cose che prosciugano letteralmente la nostra energia e che andrebbero eliminate quanto prima.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Immagine Foto di Mark McCammon da Pexels

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it