Se vuoi cambiare il mondo, devi iniziare prima di tutto da te stesso

Suona come una frase facile da pronunciare, bella da nascondere dentro a un cioccolatino, ma impossibile da mettere in pratica.

Cosa significa che per cambiare il mondo bisogna prima cominciare lavorando su se stessi? Come può una singola persona avere un così enorme impatto su tutti gli altri?

E’ semplice: basta partire dal presupposto che nulla di questo mondo è solido.

Ogni cosa nell’universo è vibrazione. Ogni atomo, ogni molecola, tutto ciò che noi percepiamo come solido, in verità non lo è.

Non c’è nulla di veramente fisico o materiale.

Questa teoria è stata dimostrata dal fisico Niels Bohr, vincitore di un Premio Nobel. Bohr era uno scienziato danese, al quale va tutta la nostra gratitudine per avere compreso la struttura atomica e avere sviluppato le prime teorie quantistiche.

Se noi per primi siamo energia e tutto intorno a noi è energia, il quadro inizia a farsi molto interessante. Le barricate cominciano ad essere abbattute e tutta la prospettiva cambia.

Ognuno di noi produce con il proprio corpo delle vibrazioni. Questo significa che se siamo in uno stato mentale positivo, quelle saranno le informazioni che emetteremo intorno a noi. Al contrario, se siamo stressati e depressi emetteremo vibrazioni molto basse che influenzeranno anche gli altri.

Tutte le vibrazioni umane sono collegate tra di loro e sono proprio queste interferenze d’onda che creano la realtà che ci circonda.

L’universo è in grado di assorbire ogni vibrazione che viene creata, a prescindere che sia buona o cattiva: in tutti i casi, la farà riecheggiare.

E’ facile comprendere che potenza abbia tutto questo. Ogni giorno possiamo diventare in prima persona protagonisti di un’emissione di energia di crescita, di gentilezza, di perdono, di espansione e di cambiamento. Produrre queste vibrazioni nel profondo dell’anima significa irradiare frequenze luminose e prospere.

In qualche modo questo processo sta iniziando a rendersi visibile in tutto il pianeta, attraverso quello che molti definiscono come risveglio energetico.

Se si inizia a comprendere tutto ciò, diventa semplice capire che sta a ognuno di noi fare la sua parte. Non possiamo aspettarci che siano gli altri a muovere i primi passi. E’ nostra responsabilità collaborare e attuare noi per primi ciò che desideriamo per tutto il mondo.

Occorre cambiare modo di pensare, capire la natura dell’universo e agire di conseguenza attraverso i nostri pensieri e i sentimenti.

Vivere in prima persona in uno stato mentale amorevole e pacifico fa sì che anche l’ambiente esteriore sia influenzato. Così, questo stato che emettiamo sarà il medesimo che tornerà a noi come un boomerang.

Torniamo ad essere entusiasti e appassionati, se è ciò che vogliamo vedere nel mondo. Abbiamo il potere di influenzare la situazione mondiale su tanti livelli.

Il nostro essere energia ci rende potenti e capaci di far confluire energia positiva intorno a noi. Siamo tutti parte di un grande piano. Ognuno di noi ha un ruolo determinante ai fini della sua riuscita. Non tiriamoci indietro nemmeno per un attimo: il momento per cominciare ad agire è adesso.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it