Quella che sembra una caduta, spesso è una rincorsa per saltare più in alto

Secondo la tradizione kabbalistica, è attraverso le nostre cadute che possiamo svelare la grandezza della nostra anima ed elevarci.

Un degli errori più grandi che facciamo nei momenti più difficili è quello di pensare di avere sbagliato qualcosa. Finiamo allora per maledire noi stessi, girando intorno a frasi come “se solo avessi fatto… se solo non avessi detto…”

Eppure, una sana crescita spirituale non può che passare attraverso delle cadute. Sono quelli i momenti in cui possiamo costruire la nostra forza e sviluppare la nostra resilienza.

Sono i momenti in cui riceviamo le lezioni più importanti, quelle che nessun libro o nessun insegnante saprebbero impartirci allo stesso modo.

E’ come rafforzare un muscolo. Per molti si tratterà di acquisire più pazienza; per altri di imparare a lasciare andare la mania del controllo; per altri di sviluppare più fiducia in se stessi; aprire il proprio cuore; accettare se stessi.

E’ importante realizzare che viviamo dentro un sistema perfetto, dove tutto si incastra sempre in modo preciso e dove il fine ultimo è sempre il nostro bene supremo.

Una volta superata la sfida, ci ritroveremo più forti e capaci di gestire la nostra vita molto meglio rispetto a prima.

Ciò di cui non bisogna mai dubitare è si essere protetti, anche nei momenti più complicati. C’è un’intelligenza superiore che sa quando abbiamo maggiormente bisogno del suo aiuto e, anche se in silenzio, sta sempre lì a supportarci e guidarci, se impariamo ad avere fiducia.

Non importa quante volte si cade. A tutti viene sempre data la possibilità di rialzarsi. E quando ci si alza, si è in grado di arrivare molto più in alto rispetto a prima.

Ogni volta che abbiamo la sensazione di avere fatto un passo falso, dunque, cambiamo prospettiva. Non serve sentirsi in colpa, perché non abbiamo fatto tutto da soli: siamo stati guidati da un piano superiore che aveva determinato che un certo ostacolo fosse funzionale alla nostra crescita.

Anche il peggiore degli errori può rivelarsi perfetto per ciascuno di noi, perché fa parte di quel processo necessario a diventare più forti e a sviluppare tutte le abilità che ci servono per elevare la qualità della nostra vita, rivelando la luce brilante che è in grado di irradiare la nostra anima.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di Monica Vadi per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Monica Vadi

Monica Vadi

Terapista e docente base in Cromopuntura secondo Peter Mandel, si è diplomata presso l'Internationales Mandel Institut Für Esogetische Medizin. E' abilitata alla lettura della foto D.E.P.T. (Diagnosi Energetica Dei Punti Terminali) e si è specializzata come Holistic Health Coach / metodo Well Aging Quantico. Vive e lavora a Torino dove riceve su appuntamento. Per fissare una consulenza: [email protected] / +39 392 7650931

Altre notizie