Le più grandi benedizioni si presentano sempre mascherate da avversità

Esiste una legge spirituale che sostiene che le benedizioni, quando arrivano nella nostra vita, inizialmente lo fanno sempre racchiuse in un guscio, che le fa apparire come eventi negativi.

Eppure, quell’involucro nasconde in realtà una sfida ma anche il premio più grande per noi.

Questo vuol dire che quando ci troviamo ad affrontare delle situazioni difficili nella vita, dietro si sta nascondendo qualcosa di più grande, che presto di manifesterà, se manterremo il nostro cuore e i nostri occhi ben aperti.

Del resto, sul piano materiale spesso la Luce si nasconde dietro alle tende. Spesso vederla non è facile, nell’istante in cui siamo alle prese con la sfida complessa che ci si è presentata.

Allora, per iniziare a far filtrare quella luce può aiutarci un semplice esercizio di visualizzazione. E’ sufficiente ricordare a noi stessi qualcosa che abbiamo vissuto in passato. Una situazione che sembrava difficilissima ma che si è poi rivelata un’enorme benedizione.

Per dischiudere il guscio delle grandi benedizioni che stanno per rivelarsi a noi, ci chiudiamo in meditazione.

La meditazione che stimola la trasformazione dei problemi in benedizioni

Chiudere gli occhi e visualizzare una specifica situazione del passato che è stata davvero molto difficile da superare e che solo in un secondo momento abbiamo realizzato essere una benedizione.

Poi si eseguono i 3 seguenti passaggi:

1. La Sfida

Nella meditazione si torna indietro nel tempo, alla situazione difficile vissuta. Occorre sentirla, viverla. Proprio come se stesse di nuovo capitando nel presente. Quali sono i pensieri, le sensazioni, le credenze che vengono a galla? Quali le preoccupazioni? Quali le paure? Rimanere nel presente, semplicemente, mentre il flusso dei ricordi compare, nel qui e ora.

2. La Transizione

Ora si visualizza il momento in cui le cose hanno iniziato ad andare meglio, a svelarsi e manifestarsi per quelle che erano veramente. Cosa è successo? Quali pensieri, sentimenti o credenze riaffiorano in superficie? C’è stato qualcosa di specifico che è stato fatto o che è accaduto, che ha svelato la realtà? Rimanere nel qui e ora e osservare la situazione e la svolta che ha preso.

3. La Benedizione

Quali sono le cose che si sono manifestate subito dopo? Ci si poteva aspettare che le cose sarebbero cambiate così drasticamente in positivo? Rimanere nel presente e realizzare che dietro alla situazione vi era già da subito un disegno più grande, una forza che ha fatto in modo che tutto potesse ad un certo punto portare verso una nuova strada più agevole e prospera.

In conclusione

Se è successo una volta, forse due, addirittura tre o più volte nella vita, perché non dovrebbe ripetersi tutto questo? Tutto sta nel rimanere saldi nel momento presente e rendersi conto che anche la più grande difficoltà porta con sé una benedizione. Quanto prima saremo in grado di riconoscerla, tanto più rapidamente potremmo godere della “ricompensa”.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di Monica Vadi per generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Monica Vadi

Monica Vadi

Terapista e docente base in Cromopuntura secondo Peter Mandel, si è diplomata presso l'Internationales Mandel Institut Für Esogetische Medizin. E' abilitata alla lettura della foto D.E.P.T. (Diagnosi Energetica Dei Punti Terminali) e si è specializzata come Holistic Health Coach / metodo Well Aging Quantico. Vive e lavora a Torino dove riceve su appuntamento. Per fissare una consulenza: [email protected] / +39 392 7650931

Altre notizie