La leggenda del Fiore di Loto e la sua simbologia sin dall’antichità

In Oriente il loto simboleggia la purezza spirituale. Il fiore di loto, detto anche loto indiano, sacro o rosa del Nilo, è una magnifica pianta acquatica. Ad accoglierla c’è un acqua fangosa a cui è legata tramite la sua base, da cui sboccia un fiore che si eleva verso l’alto, come a unire terra e cielo.

Spesso questo fiore viene associato al Buddha e ai suoi insegnamenti. Per questo motivo viene considerato un fiore sacro per i popoli orientali.

Secondo la tradizione, quando Buddha fece i suoi primi passi, nacquero dei fiori di loto ovunque andò. Nella letteratura classica di varie culture asiatiche, questo fiore rappresenta la bellezza, l’eleganza, la purezza e la perfezione.

Questo fiore è spesso molto usato nei tatuaggi, che assumono un significato diverso a seconda del colore prescelto.

Nello Yoga si trova, tra le tante altre, la posizione del loto, detta in sanscrito Padmasana. Si tratta della posizione tradizionale della meditazione, dove si tengono le gambe incrociate e ogni piede si trova sulla coscia opposta.

Nella civiltà egizia, il fiore di loto aveva un significato potente, legato al dio Ra e al tramonto del sole: il loto rimane aperto infatti soltanto di giorno. Dal loto si pensava fosse sorto il dio Nefertum, il dio dei profumi, dal momento che questo fiore regala anche una deliziosa fragranza.

Significato del fiore di loto in base ai colori

Blu: conoscenza e saggezza

Bianco: perfezione dello spirito della mente, viene rappresentato in genere con 8 petali

Rosa: legato a personaggi divini come Buddha

Rosso: simboleggia le qualità del cuore, come amore e compassione

Il fiore di loto chiuso rappresenta inoltre le infinite possibilità dell’uomo. Se è aperto, fa riferimento alla creazione dell’Universo.

In India il fiore di loto è associato alla fertilità, alla divinità e alla ricchezza, oltre che all’illuminazione e alla conoscenza. Oggi è simbolo nazionale, legato alla dea della ricchezza, Maha Lakshmi, che fornisce generosità, prosperità e purezza. Questa dea è il simbolo di tutto ciò che è buono, bello e puro.

Essendo uno dei simboli più antichi e sacri che esistano, intorno al fiore di loto sono state costruite anche delle storie che stimolano una riflessione profonda.

La Leggenda del Fiore di Loto

Un giorno una bellissima dea si smarrì nella foresta e affondò in un luogo pieno di fango, chiamato loto. Questo spazio era stato creato dagli dei appositamente per quegli esseri che avevano il fallimento nel loro destino.

La ragazza combatté però per mille anni, fino a quando riuscì a riemergere e a fuggire da questo luogo, diventando essa stessa il simbolo di questo bellissimo fiore.

Il suo successo simboleggia il trionfo della perseveranza anche nelle situazioni avverse.

Il fiore di loto ha la particolarità di fiorire e di generare contemporaneamente dei semi. Questo rappresenta la simultaneità di causa ed effetto. I momenti buoni e cattivi abbondano nelle nostre vite. La legge karmica di causa ed effetto postula la responsabilità individuale di ognuno di noi rispetto al proprio destino. Come il fiore di loto emerge dove abbonda il fango, mantenendosi puro nella sua essenza, anche noi possiamo superare le circostanze più difficili mantenendo la qualità della nostra vita elevata.

Non è un caso, del resto, che il fiore di loto per i greci rappresentasse il trionfo dopo aver combattuto instancabilmente contro il fallimento.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it


Altre notizie