La tecnica del bicchiere di vetro per pulire le vibrazioni negative

Ricorrendo semplicemente ad un bicchiere di vetro è possibile rilevare se in casa sono presenti delle vibrazioni negative, oltre che eliminarle.

Questo rimedio è particolarmente datato e viene tramandato da diverse generazioni.

Ogni volta che abbiamo la percezione che in casa siano presenti delle energie negative perché accadono cose strane, come ad esempio scontri frequenti con i famigliari, animali e piante che si ammalano e muoiono, si può usare questa semplice ricetta per scoprire se ci sono davvero delle vibrazioni nefaste.

E’ tutto molto semplice. Basta prendere un bicchiere di vetro. Deve essere totalmente trasparente, senza alcuna immagine o disegno. Questo bicchiere non avrà altri scopi in futuro, pertanto dovrà trattarsi di uno di quelli che giacciono inutilizzati in cucina. Serviranno poi aceto, sale grosso e acqua. Il sale non deve essere quello industriale, ma quello marino integrale.

In base alla grandezza del bicchiere, i tre ingredienti dovranno essere introdotti in parti uguali. Per avere un idea, basta dividere idealmente il bicchiere in 3 parti. Il primo ad essere introdotto è il sale, perché è solido e ci permette di avere idea di, nell’ordine, quanto aceto e quanta acqua aggiungere.

A questo punto, il bicchiere va messo nella stanza che sospettiamo essere impregnata da energie negative. Sarà l’intuito a guidarci. Il bicchiere può anche essere nascosto, in maniera che nessuno lo veda. Lo lasceremo in quella stanza per almeno 24 ore.

Superato questo periodo di tempo, si dovrà osservare bene il bicchiere, per rilevare se vi sia qualcosa di strano. Se tutto è uguale al giorno prima, significa che la stanza è pulita, perciò si può passare ad un’altra stanza.

Se invece il bicchiere presenta qualcosa di strano, come delle macchie di colore diverso, oppure la presenza di bolle, o addirittura il bicchiere risulta vuoto o altre anomalie, vuol dire che la stanza presenta vibrazioni negative. Sarà allora utile gettare il contenuto del bicchiere nella toilette, tirando l’acqua in modo che l’acqua scorra portando via con sé queste energie.

A questo punto, bisognerà ripetere l’operazione da capo, posizionando il bicchiere con sale grosso, aceto e acqua nella medesima stanza. Dopo 24 ore andremo a controllare e continueremo a fare tutto questo fino a quando il bicchiere non risulterà intatto. Quando questo accadrà vuol dire che la stanza è finalmente pulita.

Questa pulizia energetica si può eseguire una volta al mese, al fine di mantenere la casa in equilibrio e armonia.

Non si tratta di un rimedio scientifico, chiaramente, quanto di una ricetta della nonna. Ma come tutte le ricette della tradizione, cela in sé una certa efficacia e tentare non può certo nuocere a nessuno!

Anche le proprietà del suono sono ottime per ripulire eventuali energie negative residue in casa. L’Armonizzazione degli Ambienti con il tono alfa dell’Advanced Mind Institute di Lenny Rossolovski è studiata e prodotta proprio a questo scopo: clicca qui.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it