Come interpretare i bisogni più profondi della nostra anima

Viviamo in un mondo che ci spinge a soffocare i desideri più profondi della nostra anima.

Subito dopo la nostra nascita, veniamo condizionati dalle credenze e dalla storia energetica della nostra famiglia, ma anche dalla nostra cultura e dalla società che ci impongono un certo atteggiamento riguardo le relazioni, il denaro e la salute.

Così finiamo per annaspare dentro relazioni infelici, problemi di denaro e malattie, che rendono difficile comprendere cosa davvero vuole la nostra anima. E’ come se guardassimo in una direzione, ma la nebbia fosse troppo fitta. E’ un’energia negativa che la determina, che può sorgere sia dai condizionamenti sociali, che dalle convinzioni limitanti, ma anche da esperienza traumatiche e da altri blocchi energetici. Questa energia ci avvolge, anche se non ne siamo consapevoli.

Ecco perché la vita ci appare sempre come una battaglia.

Questa nebbia però, è possibile diradarla, se si conoscono gli strumenti per farlo. Solo così sarà possibile tornare ad ascoltare la nostra anima e a soddisfare i suoi bisogni.

Fare attenzione ai pensieri, alle convinzioni e alle opinioni negative

I media hanno la tendenza ad influire negativamente sugli eventi del mondo. E’ una negatività molto contagiosa. Non èstupisce che le persone che sono nate prima del dilagare di così tanti mezzi di informazione abbiano un’energia vitale paradossalmente più elevata, rispetto ai trentenni che appaiono già esausti e logori.

Interpretare i messaggi dell’anima

L’anima non si esprime a parole. In genere lo fa attraverso sogni, visioni, voce interiore, motivazione, sensazioni fisiche e ricordi. Questi messaggi possono comparire anche solo per un istante. Ecco perché è facile che sfuggano e che non li si noti nemmeno.

Relazione con il denaro

Spese e debiti riflettono, in genere, convinzione ed energia negativa che domina la vita. Può essere utile prestare attenzione a periodi nella vita in cui si è vissuto qualche problema con il denaro e confrontarlo con il proprio stato emotivo.

Ascoltare il corpo

Abbiamo tutti idea di come ci sentiamo quando tutto va bene e siamo felici. Questo è lo stato naturale delle cose. Quando siamo letargici, soffriamo di problemi di digestione e così via, non dobbiamo ignorare questi sentimenti. Facendo attenzione al nostro stato mentale ed emotivo in rapporto con questi sintomi, potremmo cercare di capire cosa li provoca e apportare dei cambiamenti.

Liberarsi dalle emozioni negative

Spesso è un concetto che viene frainteso. Non significa negare le emozioni, quanto fare in modo di non attaccarsi a queste.

Fare cose che istintivamente facciano stare bene

Questa semplice attitudine crea una vibrazione più elevata e contribuisce alla guarigione. Tutto ciò che ci appare come sbagliato o negativo genera, ovviamente, l’effetto opposto.

E’ chiaro che tutto questo non può essere sufficiente a risolvere tutti i nostri problemi, ma questi accorgimenti possono rappresentare i primi passi da compiere oggi per liberarci dalla confusione e dai condizionamenti, ascoltando e finalmente appagando i desideri della nostra anima.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE UFFICIALE SU TELEGRAM PER RICEVERE E LEGGERE RAPIDAMENTE TUTTI I NUOVI ARTICOLI

Articolo di generazionebio.com
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Copyright – Se non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono © GenerazioneBio.com/Tutti i diritti riservati – I dettagli per l’utilizzo di materiali di questo sito si possono trovare nelle Note Legali.

Acquista Online su SorgenteNatura.it


Altre notizie