Peter Mandel

ptrmndlPeter Mandel è un ricercatore e naturopata tedesco, un pioniere nello sviluppo di nuove tecnologie per la guarigione. Dopo aver studiato Naturopatia, Omeopatia, Agopuntura, Chiropratica e Massaggi, Mandel ha trascorso gli ultimi 40 anni impegnato nella continua ricerca di nuove terapie e sistemi diagnostici. Egli ha studiato anche le più recenti ricerche della moderna biologia, medicina e biofisica – in particolare la biofisica della luce, collaborando con molti scienziati famosi, come il noto biofisico Fritz-Albert Popp.

Dalla metà degli anni 1960, Peter Mandel lavora per sviluppare nuovi sistemi di trattamento olistico che affrontino i problemi di salute e la loro connessione con i blocchi profondi del livello subconscio, emotivo e spirituale dell’essere umano. L’intenzione principale di Mandel è quella di valutare e comprendere ogni persona, in base alla sua individualità unica, per poi sviluppare trattamenti che affrontino queste situazioni sia a livello del corpo, dell’emozione o subconscio, che dello spirito. Egli crede fermamente che le radici della malattia e del dolore si trovino nell’inconscio, e al punto di incontro tra spirito e materia.

L’obiettivo di Mandel è stato sempre quello di combinare la conoscenza di sistemi tradizionali di guarigione alternativi e antiche tradizioni di saggezza con le più recenti scoperte e con le tecnologie di guarigione moderne. Negli ultimi 40 anni, questo lo ha portato allo sviluppo, oltre che della Cromopuntura, della Terapia Induttiva e dei Trattamenti con i Cristalli Olografici, anche di un sistema informativo unico di valutazione energetica che ha dato un’interpretazione valida della fotografia Kirlian dei punti terminali. Semjon e Valentina Kirlian, nella Russia di fine Ottocento, avevano perfezionato un dispositivo in grado di fotografare le emissioni elettromagnetiche di qualunque essere vivente. Nessuno, però, prima di Mandel, aveva mai capito la provenienza di questi segni e cosa fare di queste fotografie.

Nel 1973, Peter Mandel ha però aperto la strada allo sviluppo di un nuovo approccio per la valutazione energetico/informativa della persona, grazie ad uno screening affidabile e riproducibile del sistema energetico, che sfrutta appunto la fotografia Kirlian, con il dispositivo Esogetics Bioscan. Nel corso degli anni, Mandel ha perfezionato il suo metodo straordinario per la lettura dei blocchi delle informazioni e del flusso energetico sotto ogni aspetto della persona, tenendo presente corpo, anima e spirito con la Diagnosi Energetica dei Punti Terminali (D.E.P.T.).

Questo sistema ha rappresentato la base da cui Mandel ha sviluppato e scrupolosamente testato gli effetti clinici di tutte le sue terapie. L’esame di queste fotografie permette al terapista, oltre che di identificare e comprendere la situazione energetica e informativa generale della persona, anche di identificare le terapie utili a correggere gli squilibri e a valutare rapidamente l’impatto che queste hanno sul flusso energetico/informativo.

Peter Mandel ha fondato nel 1975 a Bruchsal l’Internationales Mandel Institut für Esogetische Medizin, una clinica dove continua ancora oggi a collaborare con medici e scienziati di fama mondiale. Nello stesso anno è nata anche la Fondazione Peter Mandel a Lucerna, dove si studiano e si consolidano scientificamente le nuove strade della Medicina Esogetica da lui stesso fondata. Le sue costanti ricerche hanno ottenuto numerosi riconoscimenti accademici.

Egli è riconosciuto a livello mondiale come terapeuta olistico, conferenziere e autore. Ha tenuto seminari e conferenze in tutta Europa, Stati Uniti, India, Giappone, Cina e Australia. Ha ottenuto un dottorato onorario di “Medicina Alternativa” di Alma-Ata, è membro onorario dell’Accademia di Medicina Olistica della Fondazione Grieshaber e membro fondatore e vicepresidente della “Accademia di Medicina” a Worms, fondata nel 1997.

Attraverso la sua clinica a Bruchsal, in Germania, egli mantiene stretti contatti con altre strutture, con la ferma intenzione di promuovere la cooperazione tra i nuovi metodi di guarigione olistica e la medicina allopatica. La sua clinica è da anni  destinazione per pazienti provenienti da tutto il mondo.

A TORINO